Browsing "GIORNO E NOTTE"
Nov 3, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

LE ECCELLENZE DELLA NOSTRA GASTRONOMIA: OGNI GIOVEDI’ BRODETTO DI PESCE AL “J” DI MARINA DEI CESARI

Forte del successo della scorsa settimana e dell’entusiasmo con cui i clienti hanno aderito all’iniziativa,
il ristorante J di Marina dei Cesari propone per tutti i giovedì di novembre la serata dedicata al brodetto di pesce
dove si potrà gustare la famosa specialità “alla fanese” insieme ad antipasto, dolce, vino, acqua e caffè a 30 euro, tutto incluso.

Sarà un’occasione aperta a tutti per apprezzare il brodetto ma anche per conoscere la nuova cucina del J,
tutta formata da marchigiani doc, e il piacere di un ristorante dal servizio sorridente e veloce,
dove non si deve urlare per farsi sentire dai commensali e dove trovare parcheggio senza problemi.

Una cucina che si ispira alle stagioni e ai prodotti del territorio, predilige il pesce ma non solo e si rinnova di continuo.
Nuovi anche i fornitori del J, accuratamente selezionati tra i migliori produttori dei dintorni che coltivano frutta e verdura in modo naturale,
allevano gli animali all’aperto, pescano secondo tradizione e dove pane, pasta e dolci sono rigorosamente “fatti in casa”.

info: 0721-820873

http://www.facebook.com/Jristoranteloungebar

 

J ristorante, lounge bar, live & music club
Tel. 0721-820873 mobile +393473570119
Marina dei Cesari, lungomare Mediterraneo 24 , 61032 Fano (PU)
http://www.jlounge.it/

Nov 2, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

ARRIVEDERCI AL 2011 CON LA MOSTRA NAZIONALE DEL TARTUFO A SANT’ANGELO IN VADO

 

Tante presenze e soddisfazione: si chiude con un bilancio positivo la 47° edizione

 

Si conclude con la serata di oggi 1 novembre la 47° edizione della Mostra del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado.

Molte migliaia di visitatori, tra turisti e popolazione locale, sono giunte nella città in occasione della kermesse, affollando le vie del centro storico piene dei famosi stands dei tartufai, dei commercianti di prodotti tipici e dei banchi degli artigiani.

“Quest’anno abbiamo avuto una grande partecipazione popolare” commenta con soddisfazione Alfio Federici, consigliere comunale delegato al Tartufo. Tra le tante  iniziative che hanno avuto successo ci sono state quelle che hanno coinvolto i bambini e le famiglie, come i laboratori didattici, il mercatino del Tartufino e le guide: “Con le mini guide organizzate in collaborazione con la suola elementare di Sant’Angelo in Vado”, racconta sempre l’Assessore “ i piccoli in costume d’epoca hanno mirabilmente raccontato quelli che un tempo erano i vecchi mestieri e hanno condotto i visitatori alla scoperta dei luoghi artistici più importanti di cui il paese è ricco. Questo è un  esempio di come traghettare l’identità locale attraverso i bambini, che saranno i testimoni della “vadesità” del futuro”.

Quella di quest’anno è stata un’edizione ricca di tartufo bianco pregiato, venduto ad un prezzo più “popolare” vista la buona quantità della stagione, oscillato tra i 500 e i 1500 euro a seconda della pezzatura. Grande successo per la nuova versione delle vecchie cantine monumentali, dove un tempo veniva prodotto il pregiato vino santo di Sant’Angelo in Vado, adibite non solo a ristorantini “ecosostenibili” (hanno usato materiale ecologico e applicato la raccolta differenziata), dove gustare la cucina tipica locale a base di tartufo e prodotti tipici a km0, ma anche a gallerie d’arte, dove i migliori artisti locali hanno proposto opere moderne e contemporanee.“L’arte ha avuto come sempre un ruolo fondamentale nella Mostra” dichiara Cristina Stefani, presidentessa della Coop. Il Cerchio che insieme all’Amministrazione comunale organizza la kermesse, “I turisti sono rimasti piacevolmente colpiti dal patrimonio storico culturale che Sant’Angelo in Vado e il territorio della Massa Trabaria offrono.”. Infatti i  numeri parlano chiaro, se contiamo le centinaia di persone che hanno visitato la Domus del Mito e i suoi mosaici romani preziosi, nonché la mostra “Sacro e Profano alla maniera degli Zuccari” che rimarrà aperta fino al 7 novembre.

Grande partecipazione anche per le mostre d’arte moderna e contemporanea di artisti locali, una fra tutte la mostra “Tracce d’arte…mostra tra i sapori del Tartufo” collettiva di pittura a cura del’associazione “L’arte in arte” che ha  esposto con successo di pubblico e critica opere inedite nate dalle emozioni , sensazioni e riflessioni evocate dalla parola “Tartufo”, “simbolo di memoria di antiche fragranze, visioni di paesaggi reali e metaforici, frammenti di storia e cultura”, ci spiega Oliviero Gessaroli, presidente dell’associazione organizzatrice.

Una mostra, quella di quest’anno, particolarmente sotto i riflettori: Tg1 e Tg5, oltre a molte importanti testaste giornalistiche nazionali, sono stati ospiti di Sant’Angelo in Vado per documentare il successo della festa. Le televisioni sono state protagoniste anche dell’assegnazione del “Tartufo d’oro”, che quest’anno tra i tanti illustri ospiti, ha visto la premiazione del Tg1, con il direttore della testata Augusto Minzolini a ritirare personalmente il premio, e della rubrica Gusto, del Tg5.

“Possiamo ritenerci soddisfatti di questa 47^edizione” ha dichiarato il Sindaco Settimio Bravi, che qust’anno ha ricevuto un prezioso riconoscimento da parte dell’Associazione nazionale Città del Tartufo, come plauso della promozione fatta in questi 47 anni di Mostra del Tartufo «Il consenso della popolazione e di un ampio pubblico da senso ai nostri sforzi organizzativi. La più grande soddisfazione che ci spinge a continuare è stata riuscire valorizzare attraverso il “prodotto” tartufo un territorio, ricco di bellezze artistiche ed architettoniche uniche nel loro genere, e la qualità della vita che da sempre caratterizza questa terra”. Si chiude il sipario sulla Mostra, che da appuntamento al prossimo anno, tutti i fine settimana dall’ 8 al 30 ottobre, con la 48° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado.


Comune di Sant’Angelo in Vado

 

Ott 28, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

IL TARTUFO BIANCO INCONTRA IL FUNGO DELL’APPENNINO

L’ultimo weekend della Mostra del Tartufo a Sant’Angelo in Vado si allunga fino al 1 Novembre. Ci sarà anche la 9° Mostra regionale di micologia e Botanica

Sant’Angelo in Vado (PU) Dopo la grande folla accorsa per il passato fine settimana, gradito in particolar modo per le iniziative volte alle famiglie e per i tanti vip presenti per il Tartufo d’Oro, la cittadina vadese si appresta a vivere l’ultimo weekend con un programma sempre denso di attività e gusto. Infatti sabato 30 e domenica 31 ottobre e, novità di quest’anno, anche lunedì 1 novembre, si terrà l’ultimo appuntamento con la 47° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado.

L’appuntamento si apre con un’iniziativa molto attesa: la 9° Mostra Regionale di Micologia e Botanica a cura dell’Associazione Micologica Massa tra baria. Alle 10.00 di sabato 30, a questo evento, presso la Sala Parrocchiale, sarà abbinato un dibattito dal tema “I funghi e i tartufi nell’economia del territorio montano”.

Dal pomeriggio saranno aperti nelle vie del centro storico gli stand gastronomici e i Ristorantini, dove sarà possibile gustare stuzzichini e menù prelibati a base e con tartufo, preparati con prodotti tipici locali e secondo le antiche ricette della tradizione culinaria marchigiana. Un altro appuntamento enogastronomico da non perdere è quello con l’eccellenza locale, ovvero la degustazione di prodotti tipici della Massa Trabaria, domenica alle 17.00, sempre nel centro storico.

Nelle “Vie dei mercanti” sarà possibile acquistare preziosi manufatti di artigiani che qui vengono ad esporre nelle loro bancarelle. Altro grande evento merceologico ci sarà domenica 31 ottobre, quando Corso Garibaldi sarà “invaso” da più di duecento bancarelle per la tradizionale fiera “In Vado”.

Per la gioia degli amanti dell’arte antica e moderna sarà possibile visitare la “Domus del mito”, dimora gentilizia del I° secolo, per ammirarne gli antichi mosaici, e il complesso museale di Santa Maria dei Servi che ospiterà fino al 7 novembre la mostra d’arte “Sacro e Profano, alla Maniera degli Zuccari”  scrigno di opere dei vadesi Manieristi, Taddeo, Federico e Giovampietro Zuccari, famosi in tutto il mondo per la loro arte.

Nei ristorantini, presso la Zona archeologica e nel Palazzo del Tartufo le mostre d’arte moderna e Contemporanea fanno da scenario a momenti ludici e di festa: “Tracce d’arte…mostra tra i sapori del Tartufo” collettiva di pittura a cura del’associazione “L’arte in arte”, la mostra fotografica “Il Tartufo siamo Noi” allestita al piano terra di Palazzo Mercuri, “Amarcord, un viaggio nella terra del cinema”, del Cirolo Arci. E ancora “il Bosco delle Driadi” presso la bottega del pittore Angelo Marini, “10 Chiodi fissi” di Giordano Aloigi. “Radici del Metauro” di Marco Piccinnini. Le incisioni di Alice Guerra, la personale di pittura di Andrea Pasquinelli, la mostra “Antico e Moderno” e le sculture di ferro battuto del maestro Leandro Orciari.

Dopo il grande successo della scorsa domenica, torneranno in piazza Umberto I nel pomeriggio di domenica 31, i laboratori creativi “Arte e Musica per gioco”, dedicati ai bambini, a cura di Cristiana Pasquinelli e Lorenzo Binotti. Sempre nel pomeriggio di domenica si esibiranno nel centro storico Sara Francolini con le sue maschere per bambini, “Oltre la Maschera”, favole per bambini e sketches, Gino lo Struzzo e i Barzellettieri Boni e Bicio.

Lunedì 1 Novembre chiuderanno in bellezza i trampolieri di “Circa Teatro” e il gioco per le famiglie “Chi Cerca Trova”.

Durante tutte le serate della tre-giorni si terranno spettacoli musicali e spettacoli itineranti di abili artisti di strada: sabato dalle 21.00 ci saranno i concerti dei gruppi Zero CO2 e Blues BrothersPer gli amanti delle “ugole d’oro” alle 21.00 di sabato, si terrò la XIV Rassegna Internazionale di Cori Polifonici, uno spettacolo internazionale molto amato e atteso che chiude con eccellenza la 47° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado.


Comune di Sant’Angelo in Vado

Ott 28, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

FESTA RAKU XIII EDIZIONE

Festa Raku XIII Edizione

Urbino: 30-31 Ottobre e 1 novembre 2010

Invito sulle splendide colline urbinati per festeggiare

la tredicesima edizione di un evento unico nel suo genere

per contenuti e spirito


La Festa è organizzata in maniera diffusa nel territorio urbinate e la tredicesima edizione si apre con alcune novità : la partecipazione all’evento di una delegazione di giovani ceramisti croati e il seminario dedicato alle scuole tenuto dagli artisti Tomica Grubisa, Mladen Ivančić in collaborazione con l’artista Roberto Aiudi. Il tema dell’incontro “Dallo Scultore alla scultura” intende ricostruire il percorso creativo dell’Opera d’arte partendo dagli artefici. Tale contesto coinvolge naturalmente l’autore dell’opera e la sua stessa storia, i documenti da egli prodotti durante le fasi di realizzazione; quindi il pubblico di appassionati, studiosi, giovani, studenti, ceramisti, etc. che fruiscono dell’opera d’arte.
Proprio il pubblico che è abituato oggi a fruire di un’opera senza comprenderne spesso la storia e il suo farsi, nonché la sua evoluzione e crescita estetica, diventa in questa circostanza il principale protagonista. A conclusione del seminario sarà inaugurata la mostra presso la Sala Maniscalco con l’esposizione di circa quaranta opere in ceramica provenienti dalla Croazia tra le quali quelle presentate durante il seminario.

Come in un antitesi tra “antico e futuro” la mostra sarà un occasione per intuire l’inaspettato raccordo tra ceramica contemporanea e radici antiche.

-SEMINARIO: Sabato 30/10/2010 ore 10.00 – Sala Incisori urbinati, Collegio Raffaello, Urbino (Piazza della Repubblica), ingresso libero)

-MOSTRA: Sabato 30/10/2010 ore 12.00 – Sala Maniscalco, Urbino (Rampa di Francesco Di Giorgio), ingresso libero)

La Festa Raku ha acquisito negli anni una notevole risonanza sia a livello di pubblico che in termini di artisti e personalità ed oggi si pone l’obbiettivo di coinvolgere i giovani studenti delle scuole ad indirizzo artistico valorizzando la ceramica contemporanea come momento di confronto e sperimentazione. Nei tre giorni della Festa sono in programma “Cotture con l’artista” ovvero gli studenti delle scuole ad indirizzo artistico che hanno aderito all’iniziativa avranno la possibilità di sperimentare la ceramica raku dietro la guida di un artista di fama nazionale.

Durante la giornata del 1 novembre PRESSO LA CORTE DELLA MINIERA l’evento raggiungerà il suo apice con il concorso che vedrà premiata da una giuria autorevole la miglior opera eseguita durante l’evento, laboratori didattici per i più piccoli, e performance artistiche di prestigiosi maestri d’arte della ceramica.

Da non perdere la costruzione a cura di Roberto Aiudi di un antico forno giapponese a carbone “Uchingama” che verrà utilizzato per cuocere –come da tradizione- le ciotole per la cerimonia del the.

-FESTA: Lunedì 1/11/2010 dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – Centro culturale La Corte della Miniera, ingresso libero)


FESTA RAKU APPUNTAMENTI IN PILLOLE

Gli appuntamenti da non perdere sono tre:

1- Sabato 30/10/2010 ore 10.00 – Sala Incisori, Collegio Raffaello, Seminario

2- Sabato 30/10/2010 ore 12.00 – Sala Maniscalco (Urbino) Inaugurazione della mostra

3 – 1 Novembre – La Corte della Miniera (Urbino) Festa con stands espositivi ed esibizioni per il grande pubblico:

a) Spazi curati da professionisti del settore con lo scopo dimostrativo del processo raku (live performance) ed espositivo delle opere.

b) Concorso Festa Raku (premiazione dell’opera ritenuta più meritevole realizzata durante l’evento)

c) Stand con laboratorio didattico rivolto ai bambini

ATTIVITA’ PERMANENTI

“Cotture con l’Artista” cotture raku dei manufatti prodotti dalle scuole ad indirizzo artistico sotto la guida di un artista di fama nazionale

Cotture di ciotole da the in forno Uchingama a carbone a cura di R. Aiudi

ASSOCIAZIONI ED ENTI COINVOLTI

Associazione culturale InterInova di Mattuglie (Croazia)

Comune di Mattuglie (Croazia)

Laboratorio ZUM (Scienza e arte) di Mattuglie (Croazia)

Liceo artistico Selvatico serale di Padova

Liceo artistico Serpieri di Rimini

SPONSOR

Mondo ceramica di Giuliano Mencarelli (Deruta)

ISA Materiali e colori per le Belle Arti di (Mattuglie -Croazia)


INFO

La Corte della Miniera

Via Della Miniera 10 tel & fax 0722345322-0722347002

e-mail info@cortedellaminiera.it

www.cortedellaminiera.it

Ott 25, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

PROVINCIA E TERRE DI ROSSINI E RAFFAELLO CONQUISTANO IL SALONE DEL GUSTO DI TORINO

Minardi e Santi: «Grande successo per le eccellenze enogastronomiche del territorio»

PESARO Provincia e Terre di Rossini e Raffaello insieme al Salone del Gusto di Torino. E le eccellenze enogastronomiche del territorio conquistano i visitatori della rassegna: «Grande riscontro – spiega l’assessore Renato Claudio Minardi – per i nostri prodotti, valorizzati all’interno dello stand della Regione Marche, sia nello spazio ristorante che nella saletta incontri. All’interno della quale appuntamenti specifici sono stati dedicati alle Dop (casciotta d’Urbino, olio Cartoceto e prosciutto di Carpegna) e ai vini Doc (Bianchello del Metauro, Colli pesaresi e Rosso Pergola). Ma anche alla promozione delle nostre tipicità, del tartufo e delle fiere nazionali di Acqualagna e Sant’Angelo in Vado. D’altronde, il tartufo è una grande opportunità per il turismo: non solo è il re della cucina ma rappresenta un testimonial d’eccezione per il territorio». L’enogastronomia come volano d’attrazione: «Certo – continua Minardi -. Secondo ricerche nazionali, è il terzo motivo alla base della scelta della meta per le vacanze. E nel nostro contesto, ricco di storia, arte, cultura, teatri, musei, bandiere blu e arancioni, è un valore aggiunto in termini di sviluppo economico». Gianfranco Santi, presidente di Terre di Rossini e Raffaello: «L’azienda speciale della Camera di Commercio non poteva mancare – sottolinea -. La fiera rappresenta uno dei più importanti momenti di richiamo a livello nazionale. E l’accoglienza dei visitatori verso i nostri prodotti è stata veramente entusiasmante». Le degustazioni, piatto forte della spedizione, sono state guidate dal sommelier Giuseppe Cristini.

Provincia di Pesaro e Urbino
Ott 25, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

SANT’ANGELO IN VADO: PARATA DI VIP

 

 

Minzolini, Masciarelli e la bella Linda Batista: tutti a Sant’Angelo in Vado per il Tartufo d’Oro

Parata di vip alla Mostra, premiati anche molti marchigiani illustri.

 

Nel contesto del terzo weekend della 47° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche, finesettimana dedicato alle famiglie con artisti di strada e laboratori di illustrazione e musica dedicati proprio ai più piccoli, si è svolta stamane alle 11.00 la premiazione dei Tartufi d’Oro 2010.

Teatro Zuccari era gremito da una folla di curiosi e dai tanti turisti, desiderosi di vedere e magari rubare uno scatto ai tanti vip e personaggi illustri che sono giunti nella capitale del tartufo della Valle del Metauro.

Molti i simpatici e sentiti commenti dei premiati, applauditi a più riprese dalla platea del  teatro Zuccari, in uno spettacolo con un alto ritmo di battute, gag, musica e toccanti riconoscimenti, condotto egregiamente da Barbara Capponi, giornalista e volto dell’edizione mattutina del TG1.

 

Due tartufi d’oro molto bipartisan quelli assegnati a Gusto, rubrica enogastronomica del Tg5 e al Tg1 e al suo direttore Augusto Minzolini. Quest’ultimo ha dichiarato, in risposta al Sindaco Settimio Bravi che plaudiva il suo coraggio nel “cambiare una posizione editoriale consolidata da anni”, che “anche la tv ha bisogno di aggiornarsi, il servizio pubblico ha il dovere di essere sempre pronto a dare le notizie minuto per minuto. Il cambiamento crea spesso polemiche ma fa parte del lavoro”. Un riconoscimento è stato assegnato alla memoria di un  grande giornalista, volto di testate sportive televisive, il mitico Tonino Carino da Ascoli Piceno. Direttore del Corriere Adriatico, anche caporedattore della rai di Ancona, è stato ricordato e omaggiato da tutta la platea, che davanti alla figlia Daria che ritirava il riconoscimento, si è alzata in piedi dimostrando commozione ed affetto in un lungo e sentito applauso.

Momenti di commozione, quindi, intervallati da gag e siparietti molto simpatici, come quello improvvisato dal comico Stefano Masciarelli che, dopo aver premiato il manager del settore calzaturiero Elisio Fabi, ha coinvolto tutti i presenti, cantando e ballando un medley di canzoni napoletane.

Altra battuta di spirito, quella del presidente di Trenitalia Zanichelli, che nel premiare Michele Ambrosini (presidente Banca Marche) commenta “Ora che ci penso, mi chiamano spesso per premiare, ma mai una volta che l’avessi ricevuto io questo Tartufo d’Oro”. Altro tartufo d’oro, altro dirigente Banca Marche, che quest’anno ha fatto il pienodi riconoscimenti, questa volta con il premiato Massimo Bianconi, Direttore Generale del gruppo, premiato da un grande produttore televisivo, Bibi Ballandi.

Molti i marchigiani premiati, grandi eccellenze del mondo dell’imprenditoria, della medicina, della cultura. Hanno infatti ricevuto dei tartufi d’oro in onore di una carriera professionale di grande prestigio il prof . Tonino Pencarelli, direttore di facoltà all’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, Michela Serafini del Mobilificio Fogliense e Antonio Benedetti, gastroenterologo di grossa fama, che si è detto orgoglioso di ricevere un premio nel e dal paese natio, Sant’Angelo in Vado, a cui si sente molto affezionato. Come lui, hanno ricevuto il Tartufo d’Oro 2010 anche due altri grandi luminari della medicina, il dott. Mauro Lamarra, cardiochirurgo di Villa Maria Cecilia, e il dottor Pietro Migliaccio, non presente alla premiazione.

Due altre grandi assenti, anche se loro malgrado per motivi di salute, la premiata attrice Barbara De Rossi e la sua “premiante” Valeria Marini. Le due bellissime hanno comunque mandato un affettuoso saluto a tutti i presenti portato da Masciarelli e dalla bellissima madrina d’eccezione di questa edizione del Tartufo D’oro, la ex attrice ora produttrice televisiva, Linda Batista.

Non sono mancati come ogni anno grandi nomi della moda Made in Italy: abbiamo già citato Elisio Fabi, ma anche Claudio Botta, direttore artistico di Armani Jeans, che festeggia insieme alla cittadinanza vadese (dove ha dichiarato di sentirisi “come a casa propria grazie alla grande accoglienza e affetto di questa gente meravigliosa”), 30 anni di carriera con la prestigiosa griffe. Grande protagonista come al solito il tanto amato stilista Piero Guidi,  firma marchigiana famosa in tutto il mondo della moda. Proprio lui ha realizzato, firmato e donato i prestigiosi premi “Tartufi d’Oro 2010”.

Un altro riconoscimento è stato assegnato a Gianfranco Sabbatini, presidente della fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, che ricordando i tanti eventi culturali realizzati a Sant’Angelo in Vado che la Fondazione ha contribuito a realizzare, afferma “Il tartufo d’Oro mi piacerebbe assegnarlo proprio a questa piccola comunità, vanto della cultura marchigiana comunicata all’esterno in maniera egregia e continuativa”. Sembra quasi un appello che da subito i suoi frutti, infatti  a fine premiazione è proprio il Sindaco di Sant’Angelo in Vado Settimio Bravi, che riceve un riconoscimento da parte del dott. Giancarlo Picchiarelli, Presidente dell’associazione Città del Tartufo, per il lavoro onorevole di promozione di un prodotto (il tartufo) e del territorio realizzato in queste 47 edizioni di  Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche di Sant’Angelo in Vado.

 

Ad attendere i vips fuori dal teatro una folla varia ed entusiasta, tra i tanti turisti, fan, giornalisti e telecamere.

Gli organizzatori e lo stesso Sindaco, si sono detti più che soddisfatti del terzo week-end ed onorati della visita e dell’omaggio di così tante celebrità ed eccellenze.

Grande successo anche per un altro appuntamento atteso di questo fine settimana, la Gara di Cerca al Tartufo, che ha sbancato  con tantissimi cani partecipanti per contendersi il titolo di Miglior Cane da Tartufi 2010 e per il Primo Trofeo di Golf del Tartufo, che si è svolto sempre oggi a Borgo Pace, patronicato dalla Mostra Vadese.

Chiuso nel migliore dei modi questo terzo fine settimana, l’appuntamento è per sabato 30 e domenica 31 ottobre  per l’ultimo week end e il bilancio di questa 47° edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche di Sant’Angelo in Vado.

 

Futura Pagano -press office-

Ott 23, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

IL TARTUFO BIANCO DI PERGOLA INCONTRA IL RADICCHIO ROSSO DI TREVISO

Si concluderà domenica 24 ottobre la Fiera del Tartufo Bianco di Pergola

Si concluderà domenica 24 ottobre la Fiera del Tartufo Bianco di Pergola, organizzata dall’Amministrazione comunale. La quindicesima edizione finora straordinaria sia in termini di presenze, più di 20mila nonostante la pioggia dell’ultima domenica, che di critica, darà l’arrivederci al 2011 con una serie di appuntamenti di assoluta qualità e di ospiti prestigiosi.

L’evento più atteso è il gemellaggio enogastronomico tra il Tartufo Bianco di Pergola e il Radicchio Rosso di Treviso. Un gemellaggio gustosissimo, squisito, che sarà celebrato con un convegno ed una cena degustazione.

Alle ore 18 nella chiesa di Santa Maria di Piazza si terrà l’incontro possibile tra le due tipicità di grande carattere.

Interverranno Antonio Baldelli, consigliere comunale di Pergola; Learco Bastianelli, presidente provinciale Confartigianato; Carlo Cambi, giornalista, scrittore, editore e gastronomo; Tommaso Lucchetti, storico, esperto di cultura gastronomica e dell’arte conviviale; Massimo Biagiali, presidente dell’Ordine Ristoratori Professionisti Italiani; Giancarlo Pasin, chef dell’osteria alla Pasina di Dosson di Casier (Treviso); Francesco Arrigoni, consigliere del Consorzio del Radicchio Rosso di Treviso.

Modererà il convegno il giornalista Paolo Fadelli.

Alle ore 20 ci si trasferirà presso la tensostruttura in Piazza Garibaldi per la cena degustazione Radicchio Rosso di Treviso e Tartufo Bianco di Pergola dal titolo “Galeotto fu il Bianco”, con  la partecipazione di chef, enogastronomi e personaggi famosi.

Prenotazioni al numero: 0721.7373274

Programma

ore 9,00 Apertura stand espositivi

ore 9,30 Apertura punti degustazione Presidi “Slow Food”

ore 10,00 Una filiera Agricola tutta Italiana Stand dei Produttori Agricoli

ore 13,00 Pranzo nelle taverne e nei Ristoranti del Centro Storico

ore 15,00 – Piazza Battisti L’Angolo del divertimento. La Bottega Fantastica presenta “Gran Teatro dei Burattini” di R. Guerra. Laboratorio didattico “Fashion e Industrial designer”

ore 16,00 Intrattenimenti musicali per le Vie della Città

ore 17,30 – Piazza Fulvi “La Febbre del Sabato Sera” On The Radio in concerto

ore 19,00 Cena nelle Taverne e nei Ristoranti del Centro Storico

“Galeotto fu il Bianco” Evento – Degustazione Radicchio Rosso di Treviso Tartufo Bianco di Pergola

Ospite d’onore l’attrice Marta Zoffoli direttamente dai “Cesaroni”

Premiazione del miglior Tartufo in esposizione

DOVE MANGIARE IL TARTUFO E DEGUSTARE I SAPORI D’AUTUNNO: Country House “La Pergola Piazza De Gasperi, 4; Trattoria del Borgo Piazza Garibaldi, 11; Il Cantuccio Via Felice Cavallotti, 5; Taverna Tuber Magnatum Piazza Leopardi; C’è P@sto per te Piazza Fulvi; Antichi Sapori da Loris Piazza Leopardi; Il Gatto e la Volpe Frazione Montevecchio; Le Fontane Corso Matteotti; Ristorazione Confartigianato curata da Hotel Ristorante Giardino Via Don Minzoni

LE CANTINE E IL PERCORSO DEL PERGOLA ROSSO DOC: Fattoria “Villa Ligi”, Azienda Agricola “Michele Massaioli”, Azienda Agricola “Rovelli”, Azienda Agricola “Gentilini”, “Corrado Tonelli”

Sosta camper gratuita.

www.comune.pergola.pu.it

Ott 23, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

STUOLO DI VIP ALLA CORTE DEL “RE TARTUFO” VADESE

Un week end ricco di tantissimi nomi illustri, tra premiati, premianti e ospiti.

Il premio di quest’anno, mitico Tartufo d’Oro, sarà firmato da Piero Guidi

Barbara De Rossi (attrice e showgirl), Augusto Minzolini (direttore TG1), Tg5, con la presenza di Gioacchino Bonsignore di “Gusto”. Questi alcuni nomi dei personaggi dell’anno che riceveranno il “Tartufo d’Oro”, ambito riconoscimento assegnato dal Comune di Sant’Angelo in Vado, capitale del Tartufo e location della 47° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.

A consegnare il premio tanto ambito, quest’anno ideato, realizzato e donato dall’illustre stilista Piero Guidi, a cui vanno i ringraziamenti dell’Amministrazione Comunale, tanti graditi ospiti, nomi illustri e star del piccolo e grande schermo come Loredana Lecciso, Stefano Masciarelli, il produttore di format di successo Bibi Ballandi, Marco Zanichelli (presidente di Trenitalia) e Raffaella Leone (Fondazione Eni).

La cerimonia di consegna del “Tartufo d’Oro 2010” è fissata per domenica 24 ottobre alle 11 all’interno del Teatro Zuccari di Sant’Angelo in Vado.

Riceveranno il premio anche il dott. Massimo Bianconi e il dott. Michele Ambrosini (Banca delle Marche), Antonio Benedetti (professore della Facoltà di Medicina di Ancona) il cardio chirurgo dott. Mauro Lamarra, Michela Serafini (mobilificio Fogliense), Claudio Botta (direttore Armani spa), il manager del gruppo Calzaturiero Marchigiano Fabi.

Inoltre verranno assegnati due riconoscimenti: uno alla famiglia in memoria del compianto Tonino Carino, storico giornalista marchigiano protagonista, tra le tante testate, di 90°Minuto, molto caro a queste terre dell’entroterra pesarese e spesso ospite a Sant’Angelo in Vado e all’avv. Gianfranco Sabbatini, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro.

Il Tartufo d’oro è stato assegnato nelle passate edizioni ad altrettanti nomi illustri, come: Michelle Hunziker, Sabrina Ferilli, Roberta Capua, Gianni Morandi, Giorgio Panariello, Cristina Chiabotto, Antonella Clerici e tante altre personalità dei diversi settori, dallo sport alla cultura, dalla politica all’economia, dal sociale alle scienze.

Un fine settimana ricco di nomi importanti che coronano questa 47° edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado.

Nel frattempo si può godere nel weekend delle iniziative della mostra del Re della Tavola, che in questa due giorni speciale è dedicata alle famiglie. Infatti nel centro storico sarà attrezzata una area dedicata ai più piccoli con giochi, artisti di strada e laboratori ludici ed educativi. Chi ama la gastronomia non potrà non trovare soddisfazione negli stand situati nel centro storico o nei ristorantini che propongono menù a base di tartufo e prodotti tipici locali.

L’annata è positiva, sia sul fronte della quantità che su quello del prezzo del prezioso tubero, che parte addirittura dai 500 euro per la piccola pezzatura, fino ad arrivare ai 2500 per la grossa.

Sabato e domenica prossima, oltre alla cerimonia di consegna del Tartufo d’Oro in programma: 36°Gara di Cerca al tartufo-Trofeo Sergio Perrotta, che decreterà il miglior cane da tartufo 2010, sarà il XVII° Raduno di Auto Classiche “Le strade del Tartufo” e il convegno “Dall’Idea alla realizzazione di un modello di sviluppo territoriale” promosso dal Consorzio Turistico Urbino e il Montefeltro, in collaborazione con il Gal Montefeltro Sviluppo.

Per quanto riguarda i nomi delle madrine, affascinanti attrici e soubrette che come ogni anno presenziano all’evento, saranno presenti nel corso del week end le affezionate madrine di passate edizioni, ormai personaggi cari alla Mostra. Torneranno a varcare il tappeto rosso del “Tuber Magnatum Pico” Vadese Linda Battista, Milly Carlucci, Maria Grazia Cucinotta e probabilmente anche Valeria Marini.


Comune di Sant’Angelo in Vado

Ott 14, 2010 - GIORNO E NOTTE    No Comments

A PESARO E’ STRADOMENICA: TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Domenica 17 ottobre/Ogni terza domenica del mese


Domenica 17 ottobre 2009

Lo shopping

NEGOZI APERTI in centro, al mare e in Baia Flaminia

MERCATO CITTADINO MENSILE

Piazzale Carducci e via La Marca

dalle ore 8.00 alle ore 13.00

MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO

via Rossini, cortili di palazzo Gradari,   palazzo Mazzolari Mosca, cortile del San Domenico (mercato delle erbe), largo Mamiani e piazzale Collenuccio

dalle ore 9.00 alle ore 19.00

(domenica 17 ottobre non ci saranno bancarelle in piazza del Popolo perché occupata dalla solenne processione in occasione della Festa del Voto)

I luoghi della cultura

Aperture musei e monumenti

www.pesarocultura.it

MUSEI CIVICI

Piazza Toschi Mosca 27

10.00-13.00

ingresso gratuito

0721 387541 biglietteria, 0721 387474 segreteria

infoline 199 151 123

www.museicivicipesaro.it

CASA ROSSINI

via Rossini 34

9.30-12.30

ingresso gratuito

0721 387357-474

infoline 199 151 123

BIBLIOTECA SAN GIOVANNNI

via Passeri 102

prestito, consultazione, navigazione internet, wireless, caffè letterario

15.00 – 19.00

0721 387770

www.biblioteca.comune.pesaro.pu.it

MUSEO DIOCESANO

palazzo Lazzarini via Rossini 53

9.30-12.30 e 16.00-20.00

ingresso ridotto 2 euro (comprende anche ingresso a Chiesa del Nome di Dio)

Info 0721 68095

LE MOSTRE

Centro Arti Visive Pescheria

Corso XI Settembre 184

Incidenti Onirici – Claudio Cintoli

orario 10.00/12.00, 17.30/19.30

info 0721.387651-653 www.centroartivisivepescheria.it

LE INIZIATIVE

La camminata del cuore

Promossa dalla Fondazione per la lotta contro l’infarto “Prof. E. Sgarbi” in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Pesaro nell’ambito del progetto promozione della salute per la prevenzione delle malattie cardiovascolari

– ore 8.30 appuntamento in piazza del Popolo; ore 9.00 partenza con percorso fino al porto e ritorno (info 0721 54221 348 4035875)

Info www.turismopesaro.it

www.comune.pesaro.pu.it 0721 387358.

Pagine:«1...4647484950515253