Browsing "GIORNO E NOTTE"
Apr 20, 2019 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Tradizioni e gastronomia: a Marotta la 72esima Sagra dei Garagoi. Programma ricchissimo

 

thumbnail_garagoi 2019-presentazione

Dal 25 al 28 aprile: Pedalata per la vita, raduno camper, concerti, sport

Storia, tradizioni, gastronomia. Il garagolo è il simbolo della città, la Sagra dei Garagoi l’evento più longevo e rappresentativo di Marotta, che quest’anno giunge alla 72esima edizione. La Sagra animerà la città adriatica, in provincia di Pesaro Urbino, da giovedì 25 a domenica 28 aprile.

Ad organizzarla, la Pro loco di Marotta con il patrocinio del Comune e la collaborazione di diverse associazioni locali: MoMa 5, Omphalos, camperisti, Chi bravi en fatti diversi.

Un’ottima idea per trascorrere il ponte del 25 aprile tra i piaceri della tavola, il mare, tanto amato e cantato dal grande Enrico Ruggeri, e Mondolfo, uno dei Borghi più belli d’Italia.

Nata nel 1948, ad opera di un gruppo di pescatori, come apertura della stagione turistica estiva, con il passare del tempo divenne tra le più grandi manifestazioni gastronomiche regionali. I garagoi sono un mollusco commestibile che vive a circa 8 miglia dalla costa in fondali sabbiosi e fangosi in un tratto di mare che va da Rimini ad Ancona.

L’evento è stato presentato nella sala consiliare di Mondolfo. «Una Sagra – ha esordito il sindaco Nicola Barbieri – molto importante per la storia e le tradizioni di Marotta. Sta crescendo edizione dopo edizione grazie all’impegno della nuova Pro loco e alle tante associazioni che collaborano. Saranno quattro giornate ricche di appuntamenti e con ospiti di rilievo». Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore al turismo Davide Caporaletti: «Sono molto orgoglioso del grande lavoro che sta portando avanti la Pro loco, fondamentale per la promozione del nostro territorio. E’ da tanti giorni che insieme stiamo lavorando a questa Sagra che ogni anno è ricca di novità interessanti».

Anche quest’anno è ricchissimo il programma: «Abbiamo ideato un programma – ha proseguito il presidente della Pro loco Luca Mazzanti – con tantissimi appuntamenti che spaziano dall’enogastronomia alla musica, dalle iniziative per i bambini alla solidarietà, dallo sport allo spettacolo. Una Sagra in grado di soddisfare tutti i gusti. Gli stand gastronomici saranno allestiti nel piazzale 11 Eroine, il principale, piazza Roma e piazza dell’Unificazione. Un grande ringraziamento va all’amministrazione comunale e alle associazioni che collaborano per la riuscita dell’evento».

La cerimonia d’apertura il 25 alle 11.30 in uno dei luoghi simbolo di Marotta, del suo mare e dei suoi pescatori: El Croc.

«Questa Sagra – ha evidenziato Matteo Mazzanti – rappresenta l’apertura della stagione estiva per la nostra città. Sarà una cerimonia significativa, nel luogo dove è nata la festa, con la partecipazione della moglie di Ivan Graziani, Anna, molto attaccato a Marotta a cui ha anche dedicato una canzone, in particolare ai pescatori. Sarà l’inno della Sagra.

Tra le iniziative collaterali, grande successo sta riscuotendo la seconda edizione di Master GaraGol: competizione tra ristoranti che ha l’importante obiettivo di promuovere il consumo e l’utilizzo del gasteropode, proprio nei ristoranti del territorio.

«La competizione – ha spiegato Maurizio Antonioli – consiste nella preparazione di un piatto a base di garagoi. Master Garagol 2019 ha come tema gli antipasti. Sono ben 14 i ristoranti che partecipano. Tante le proposte innovative, con anche un vino abbinato. La gastronomia è un punto di forza del nostro territorio e va valorizzata. Il 25 alle 17 la premiazione». In giuria, composta da cuochi professionisti e sommelier, anche il cuoco ufficiale della Sagra Franco Rovinelli. Verranno premiate 5 categorie di piatti.

Emanuele Manna si è soffermato su alcune proposte del programma: «Grande spazio alla musica e agli spettacoli con l’orchestra Mario Riccardi, La Martinicchia, il duo Lando & Dino, la tribute band di Vasco Rossi ‘Le Bollicine’, la compagnia dialettale Chi bravi en fatti diversi. Proporremo le Garagoliadi, tornei di beach volley e basket per adulti, e di calcio per bambini; da visitare la mostra fotografica ‘Marotta d’antan’ di Mario Ercolani; mentre il giorno d’apertura in piazza dell’Unificazione ci sarà il raduno d’auto d’epoca. In programma anche la fiera mercato e prodotti tipici».

Uno degli eventi clou ‘Una Pedalata per la Vita’, domenica 28 con partenza alle 10 in piazza dell’Unificazione, che avrà come madrina Miriana Trevisan. Cinque chilometri sul lungomare con un lodevole obiettivo. A presentarla l’ex pugile Vladimiro Riga: «E’ un appuntamento storico a carattere sociale, che vedrà la partecipazione di diversi noti personaggi delle Marche. Si svolgerà nel lungomare. Saranno disponibili delle t-shirt per delle nobili cause: le offerte infatti andranno alla Croce Rossa di Marotta per acquistare un pulmino e all’associazione ‘Insuperabili’ onlus che ha sviluppato un progetto con la società sportiva Us Marotta e l’Omphalos per promuovere il calcio tra i ragazzi con disabilità».

Sabato 27 l’assegnazione della Bandiera Gialla dell’Associazione campeggiatori Turistici d’Italia al Comune di Mondolfo. Per l’occasione si terrà l’assemblea generale nazionale e il raduno camper. «Verrà assegnata la Bandiera Gialla – ha sottolineato Nicola Manes dell’associazione camperisti di Marotta – per la qualità dell’area camper di Marotta. Per l’occasione avremo ospiti diversi camperisti a cui faremo visitare i territorio».

Maggiori info e programma completo: prolocomarotta.it, pagina Facebook Pro loco Marotta

Comunicato e foto da:

Marco Spadola

Feb 25, 2015 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Un set fotografico nella nuova location di Cuco Costumi e Lingerie

cuco08

PESARO – Nel pomeriggio di martedì 24 Febbraio 2015, il nuovo store di Cuco Costumi e Lingerie, di Marines Mascarello e Pietro Olivieri, sito in via Morselli 7, nell’ex storica sede della Boutique Lugli, presso Palazzo Fronzi, attuale Palazzo Michetti-Mancini, si è reso protagonista di uno shooting fotograficaltrettanti passanti, incuriositi da cosa stava succedendo all’interno del negozio.
Infatti, per l’occasione due bellissime modelle, Anita Giusti e Elenora Fattori, hanno posato prima in costume da bagno, poi in lingerie, per un servizio fotografico a cura di Danilo Billi, proprio all’interno della nuova location di Cuco Costumi e Lingerie, con lo scopo di promozionare il giovane ma già molto promettente brand pesarese.
I proprietari hanno tagliato il nastro dell’inaugurazione del loro punto vendita venerdì 13 febbraio, ma Cuco Costumi e Lingerie già da tempo sta facendo parlare di sè, per il suo trend positivo, specialmente sui social network, in particolare su Facebook, dove è indicizzato, per la maggior parte, dal pubblico femminile che ha avuto modo di apprezzare il marchio pesarese dalla grande potenzialità e in notevole sviluppo, sia a Pesaro che in Italia e all’estero, gradito proprio per la vicinanza e la disponibilità nei riguardi della clientela e per l’artigianalità e la freschezza dei prodotti che lancia sul mercato. Una simpatica maniera dunque, come si diceva, quella di martedì 24 febbraio, di trasformare un grigio pomeriggio invernale in una solare giornata estiva, colorata dalle creazioni di Marines Mascarello. La stilista brasiliana, infatti, unisce nel suo lavoro una grande passione e uno stile inconfondibile che la portano ad ideare capi di abbigliamento esclusivi e del tutto originali, corredati da altrettanti accessori in tema che piacciono proprio tanto.

Rosalba Angiuli

Nov 11, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

A Riccione il Festival dei 3 venerdì: “The Art of Music”

1796613_10202942634306848_7645291547960091480_nInaugurazione Venerdi 14 Novembre 2014.
Presso Royal Caffè, viale Diazz n. 77 Riccione.
Direzione Artistica: Christian Tarini

RICCIONE – In un ambiente caldo, che unisce rétro ad eleganza, vintage a comodità famigliare, curato nei minimi dettagli, dove si può sedere tra pianoforti, saxofoni di rame, violini, candelabri d’argento, bottiglie di champagne magnum, abatjour di seta, avrà luogo il Festival “The Art of Music” che si protrarrà per 3 venerdi, il primo dei quali sarà il 14 di Novembre.
Il titolo richiama lo stile della serata che sarà basata sul live, che affiancherà il dj resident Eddy e che cambierà ogni venerdi.
Tutti tre i musicisti sono Maestri di Musica Pesaresi di calibro Internazionale.
Si inizierà, infatti, con il giovane Javier Eduardo Maffei, già direttore d’orchestra, e già con una carriera formidabile, sia nel mondo del jazz, rnb, funky con tante esperienze, tour, in italia e all estero, produzioni musicali, ma anche pop, infatti l’ultimo tour importante è stato pochi mesi fa con Cesare Cremonini e attualmente collabora in studio con Mogol.
Il prossimo venerdì si proseguirà con il famosissimo Gigi Faggi e la sua magica tromba, fiato ufficiale di Raphael Gualazzi, ammirato a San Remo e in tanti altri teatri italiani ed europei, e per finire con Roberto Cogliano noto percussionista e batterista degli “Orang Lem” e non solo, con numerose recensioni da MTV e riviste specializzate europee.
Scrivere curriculum ed esperienze di questi ambasciatori sacri della musica italiana nel mondo sarebbe davvero lungo e impossibile, spesso con il tricolore stampato sulla giacca suonano nei migliori teatri, piazze, auditorium del mondo, tra cui Londra, Russia, Dubai, Emirati Arabi, Parigi, Americhe ecc.
A fare da contorno, non mancheranno artisti, sia locali che non, che esporranno le propie opere, dipinti, libri, sculture, abiti, che essi siano, diversi ogni venerdi.
Dalle ore 20.00 alle 24.00, quindi, aspettiamo tutti coloro vogliano bere bene, mangiare bene, ascoltare buona musica, e vedere un musicista live per, come diceva il grande Rossini, unire assieme e godere di tutti i piaceri della vita.
Per informazioni, prenotazione tavoli: 329.6185153

Christian Tarini
Nella foto Javier Eduardo Maffei

Ott 13, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Il brodetto dell’Officina delle Erbe

104-copiaPESARO – La novità davvero ghiotta è stata quella di oggi, domenica 12 ottobre. Per il secondo fine settimana Gabriele Alessandroni e Angela Azzi, che hanno vinto il bando del Comune di Pesaro per la gestione del luogo fino a gennaio e che già sono gestori del ristorante la Grotta di Barbarossa a Candelara, hanno scelto di offrire un brodetto, a base di pesci dell’Adriatico, da Guinness dei primati che sarà cucinato in un pentolone di due metri di diametro.

Si è trattato di uno street food di qualità con un piatto tradizionale amato da tutti che è diventato il protagonista del pranzo di domenica 12 ottobre alle Officine delle Erbe.

Il cibo è diventato vero e proprio spettacolo, infatti dalle 11 i gestori hanno preparato un brodetto in versione cibo di strada assieme a paccheri al sugo di pesce, in un pentolone di 2 metri di diametro, posizionato su un’area fuochi di tre metri per tre. Sono stati preparati e serviti oltre 100 brodetti e 15 kg di pasta (al costo di 18 euro a porzione: brodetto e piatto di pasta, bevande escluse, solo brodetto a 14 euro, solo la pasta a 6 euro). Importanti anche i quantitativi di materie prime utilizzati: 50 kg di pesce (coda di rospo, palombo, seppie, crostacei secondo la disponibilità del mercato, gallinelle o tracine); 5 litri di olio; 3 kg di conserva da sciogliere in 15 litri di brodo; ½ litro di aceto; 2-3 cipolle.
Per la preparazione del brodetto quattro le persone al lavoro: due alla pulitura e preparazione del pesce, due ai fuochi per controllare la fase di cottura. Alle 12:00, il Brodetto fumante ha iniziato ad essere servito ai tavoli fino alle ore 15,00.

Rosalba Angiuli

Ott 6, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Opera Buffa

1920221_10152274758107329_1896998110_nPESARO – L’Opera Buffa, in via della Ginevra 31, ritorna dopo la lunga pausa estiva e si reinventa. Come? La parola ad Alessandro Guerra.
D. Alessandro, come mai l’idea di un rinnovamento?
R. Da qualche anno ho notato nella città un cambiamento radicale. Per questo ho pensato che era il caso di iniziare ad inventare qualcosa di nuovo. Mentre prima, quando il locale è stato aperto, c’era il discorso aperitivo, e poi il dopocena diventava un proseguo dell’aperitivo, adesso si sceglie, si fa l’aperitivo, o si va a cena, o si esce nel dopocena.Mi sono guardato intorno e, facendo qualche viaggio all’estero, mi sono reso conto che spesso, altrove, lo stesso locale offre opportunità diverse.
D. Quindi?
R. Mi è sembrato il caso di adattarmi a questa tendenza. In questa location ci sono due entità diverse, la parte strada e l’interrato, così ho pensato che, visto l’incremento del consumo di birra, poteva essere interessante sfidare un po’ quello che era il locale Opera Buffa legato al vino e trasformarlo parzialmente in una birreria. E dopo tre mesi di chiusura estiva, ecco modificata la parte sotto.
D. Senza togliere nulla alla parte strada…
R. La parte strada, è rimasta più o meno come era prima, questo per non destabilizzare il cliente abituale. E’ stata comunque potenziata per quello che riguarda il discorso aperitivo, aggiungendo una cena tapas.
D. In cosa consiste questa tendenza?
R. E’ una tendenza che parte dalla Spagna. Praticamente si fornisce un menu di piccoli assaggi, ovviamente di un certo livello, perché i piatti sono elaborati da un cuoco che ottimizza il low cost con la qualità. Il locale fornirà anche questo servizio, oltre a quelli consueti, quali aperitivo, cena e dopo cena, tisane, cocktail, distillati e quanto altro.
D. Ci saranno ancora mostre?
R. Per le mostre mi sto attrezzando in maniera diversa, nel senso che è stato anche reinventato lo spazio strada che prima era tutto libero. Farò qualcosa di estemporaneo, magari solo per qualche giorno, installazioni o performance. Sto cercando di capire in che direzione muovermi e spero, entro ottobre o novembre, di riuscire ad avere qualche prima idea.
D. La parte sotto come è stata modificata?
R. E’ stata dedicata totalmente alla birra, panini di qualità, hamburger con chianina, hot dog, utilizzo di verdure fresche, patate arrosto, ma anche panini per vegetariani, per cercare di accontentare tutte le tendenze. Ci saranno anche 5 piatti tapas a settimana, di cui 2 sicuramente vegetariani, visto che questa è un’esigenza importante in una città molto attenta alle nuove tendenze.
D. Come sono le birre?
R. Di alta gamma e artigianali, le italiane solo in bottiglia, anche perché in Italia per quanto bravi per il discorso spina sono un po’ indietro. Tra le estere, birre particolari come Budvar Ceca, diversa dalla Buvar Americana, Panchipa Scozzese, India Pale Ale, birre molto profumate, leggermente amarognole, e una nuova birra americana Aviator, una tripla a 9 gradi, molto profumata, agrumata, che piace specie alle donne, nonostante la gradazione.
D. Come si presenta la birreria?
R. Con un’identità da vecchia birreria, banco in legno, tavole di legno, angolo per il gioco delle freccette, una dama e una chitarra elettrica, così se qualcuno vuole si può dilettare nel suonare qualche pezzo. Il mio è un discorso di intrattenimento, anche perché negli ultimi anni la gente tende a passare molto tempo nello stesso locale.
D. Dunque l’Opera Buffa si è sdoppiata….
R. Sì, per dare la possibilità di fruire di due locali diversi, uno più classico e l’altro più ludico, più divertente. Con questo mi auguro di fare girare più gente dentro il locale, favorendo il ricambio generazionale senza togliere nulla alla preziosa clientela abituale.

Rosalba Angiuli

Ott 5, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Ristorante Al Contrario

10494703_873130012701981_666494541511645499_nPESARO – Il Ristorante Al Contrario sorge nel Parco Naturale del Monte San Bartolo. Dotato di parcheggio interno, area giochi per bambini, ampi spazi verdi, terrazze e sale sia all’interno, con braceria, che all’esterno, sotto un caratteristico portico con travi a vista, Al Contrario è il luogo ideale per passare piacevoli momenti, assaporando ottima carne alla brace e buon pesce, una ricca selezione di vini locali e non, oppure una gustosa pizza.

Dalle sue terrazze sulla Strada Panoramica si può godere della splendida vista mare ed è possibile sostare piacevolmente nelle aree per cocktail e aperitivi, accompagnati da stuzzicheria.

Il Ristorante è rinomato per le sue carni alla griglia, tenere e gustose, con ampia scelta di tagli, esposte per mostrarne all’ospite la qualità. Alla brace c’è Pietro, con anni di esperienza alle spalle, senza dubbio un esperto, capace di consigliare al meglio il cliente. Soprattutto la scelta della cottura è, infatti, importante, perchè dona un caratteristico sapore alla carne, oltre alla tenerezza o croccantezza desiderata, cosa facile quando tutto si svolge con professionalità e con a disposizione varie braci con temperature e fuochi a misura. La carne che viene servita è, senza ombra di dubbio, la migliore per qualità e per taglio. Si passa dalla tradizionale chianina, all’ agnello, agli insaccati, ai fegatini….

Ma oltre alla carne, il Ristorante ha da poco inserito nel suo menu extra, come piatto speciale, anche il pesce fresco, ovviamente sempre di qualità superiore.

Inoltre, Al Contrario è anche pizzeria; nel pieno rispetto della tradizione il pizzaiolo, anche lui grande esperto, ottiene l’impasto con almeno 48 ore di lievitazione naturale che permette allo stesso di raggiungere le corrette dimensioni e avere le caratteristiche di leggerezza ed estrema digeribilità. Tutti gli ingredienti usati per le pizze sono accuratamente selezionati e scelti per qualità e origine biologica. La cottura avviene rigorosamente in forno a legna che le rende perfette e permette di gustarne al meglio la farcitura. Ed oltre ad essere squisita, la pizza viene servita con velocità, per fare in modo che il cliente la mangi calda e l’apprezzi meglio.
Infine da segnalare: il 19 e il 21 settembre Al Contrario organizza due serate a tema, con musica dal vivo, danze latino-americane, balli di gruppo normali e country. A disposizione, oltre al normale menu, anche un menu fisso che comprende antipasto della casa, seguito da pasta o pizza, a soli 9.90 euro, escluso le bevande.
Orario di apertura

Lunedì – Venerdì12:00 – 24:00
Sabato12:00 – 01:00
Domenica12:00 – 01:00

Indirizzo

Str. Panoramica San Bartolo , 215 – 61121 Pesaro (PU)Phone:(+39 ) 0721.581517 Web:http://www.ristorantealcontrario.it
Facebook

Rosalba Angiuli

Ago 4, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Palio dei Bracieri, in finale Soria, Arzilla, Tombaccia e Porto

10520656_546794938779665_2476754728501798105_nPESARO – “Nonostante la pioggia una marea di gente e tanto entusiasmo al palio dei Bracieri. Forza ragazzi” è quanto ha detto il sindaco di Pesaro Matteo Ricci. La pioggia, infatti, non ha fermato i partecipanti al palio dei Bracieri targato 2014, anche se il terreno scivoloso ha messo in difficoltà chi ha dovuto fare la staffetta girando quattro volte intorno a Rocca Costanza con in mano il braciere da 25 chili. Ma nonostante gli ostacoli il palio è andato avanti e le quattro semifinali iniziate alle 18.30, sono terminate poco prima delle 19.30. Nella prima gara la lotta ha visto Soria combattere contro Tre Ponti, dopo aver staccato Santa Veneranda e Villa Fastiggi. Ad avere la meglio è stata Soria. La seconda semifinale è stata vinta dall’esordiente Arzilla che ha lasciato indietro Pantano e Montegranaro. Arzilla è sempre stata in testa, e sorpassata solo in finale da Pantano, poi caduta rovinosamente. Villa San Martino, Tombaccia e Vismara hanno disputato la terza semifinale vinta bene da Tombaccia a causa degli scivoloni di Vismara. Quindi ultima semifinale con Villa Ceccolini, Muraglia e Porto. Vittoria del Porto su Muraglia. Oltre al sindaco presenti in campo l’assessore Belloni e Davide Venturi, responsabile dell’Ufficio Turismo del Comune di Pesaro. Degna di nota l’organizzazione di Massimiliano Santini. A breve la finalissima che decreterà la contrada vincitrice.

Rosalba Angiuli

Ago 4, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Come on in ‘50/’60

10583759_527158784084281_92686378_nPESARO – Sarà una festa in perfetti anni ‘50/’60 quella che si svolgerà in viale Trieste il 22 agosto, dalle ore 17 in poi, con il patrocinio del Comune di Pesaro e sponsorizzata da: Yuri +, Geme al mare, Frontemare, Ondina, Buburger, Marrakech, Mabel e Tabaccheria a&r.

Grazie alla direzione artistica di Christian Taro (La Creme), i partecipanti potranno fare un tuffo in quelli che erano i mitici anni ’50 e ’60 in Italia e in America.

A tale scopo, infatti, saranno esposte Auto e Moto originali americane, inoltre non mancheranno le mitiche Vespe, in collaborazione con il Vespa Club di Pesaro e con altri Club del centro Italia, le moto d’epoca, con il Moto Club e con il museo Benelli di Pesaro, le Fiat 500 e le altre auto italiane del periodo.

La festa sarà allietata dallo spettacolo live di Burlesque di Marie Bourbon, vincitrice dell’edizione 2014 di Miss Cirque Burlesque di Riccione.

Sul palco ci saranno due gruppi live pesaresi: Le Rimmel e The Blaise, che faranno musica rock n roll italiana e straniera.

Il Dj set con Dj Mambo da Forlì proporrà vintage music dal ‘45 al ‘65.

Non mancheranno gli spettacoli di ballo, a cura dei maestri della scuola “Pesaro Balla” di Fiorenzo e Ana, che si esibiranno nei generi più significativi dell’epoca.

Nell’ambito della festa sarà possibile trovare oggetti, tattoo, abiti, gadget, vinili, ecc…..

Tutti sono invitati a partecipare, possibilmente indossando abiti a tema. Infatti i negozianti applicheranno sconti o daranno gadget in regalo proprio a chi sarà così abbigliato. L’ingresso è libero.

Rosalba Angiuli

Pagine:1234567...53»