Browsing "CINEMA"
Apr 20, 2019 - CINEMA    No Comments

Laetitia Casta: “La gelosia è un sentimento stupido”

Still-4-935x625

Nel film “L’uomo fedele” l’attrice francese recita accanto al marito Louis Garrel. E lo spinge tra le braccia di Lily-Rose Depp… Ma davvero sperimenterebbe un ménage a trois? «Il tradimento fine a se stesso non ha senso» risponde. «Quando una relazione finisce, è per sempre»

Per saperne di più cliccare sul link:

https://www.donnamoderna.com/news/cultura-e-spettacolo/laetitia-casta-louis-garrel-film

Ago 28, 2013 - CINEMA    No Comments

“Persepolis” chiude il ciclo CinemAperto

 

Giovedì 29 agosto/Giardino biblioteca San Giovanni, ore 21.30


 

Ultimo appuntamento con la rassegna CinemAperto,  a cura dell’associazione collettivo studentesco Spazio Bianco, in collaborazione con il Comune di Pesaro, l’InformaGiovani, l’Ats n.1, la biblioteca San Giovanni e l’associazione ZOE Microfestifestval.

Giovedì 29 agosto, alle ore 21.30, nel giardino della biblioteca San Giovanni sarà proposto “Persepolis” della regista Marjane Satrapi

 

 

La trama del film

Teheran, 1978: Marjane, otto anni, sogna di essere un profeta che salverà il mondo. Educata da genitori molto moderni e particolarmente legata a sua nonna, segue con trepidazione gli avvenimenti che porteranno alla Rivoluzione e provocheranno la caduta dello Scià. …

 

 

L’ingresso è libero e gratuito. Per informazioni:

biblioteca San Giovanni – tel. 0721-387772; mail biblioteca@comune.pesaro.pu.it; sito www.biblioteca.comune.pesaro.pu.it


Comune di Pesaro

Lug 10, 2013 - CINEMA    No Comments

“CinemAperto” nel giardino della S. Giovanni

 

 

Seconda edizione/Appuntamento tutti i giovedì fino, ore 21.30


 

Anche quest’anno è iniziata con grande partecipazione di pubblico la rassegna CinemAperto,  a cura dell’associazione collettivo studentesco Spazio Bianco, in collaborazione con il Comune di Pesaro, l’InformaGiovani, l’Ats n.1, la biblioteca San Giovanni e l’associazione ZOE Microfestival

L’appuntamento è per ogni giovedì di luglio e agosto alle ore 21.30, nel giardino della biblioteca San Giovanni. Chi vuole, può anche anticipare il proprio arrivo alle 20.30, condividendo la cena, oppure acquistando pizza e bibita in un angolo del giardino appositamente allestito. Altra novità di quest’anno è che i film sono stati scelti con un sondaggio pubblico lanciato in rete, che ha raccolto molti voti e commenti utili per la costruzione del programma.

 

Giovedì 11 luglio sarà la volta di “Principessa Mononoke” del regista Hayao Miyazaki, in cui si narra del giovane guerriero Ashitaka che, costretto ad allontanarsi dal suo villaggio, incontrerà la protagonista del film alle prese con i suoi nemici. Un film d’animazione per tutti, ragazzi e adulti, firmato da un grande cineasta. 

 

Gli altri film in programma:

 

giovedì 25 luglio
Ogni cosa è illuminata
regia di Liev Schreiber

 

giovedì 1 agosto
L’economia della felicità
regia di Helena Norberg-Hodge

 

giovedì 8 agosto
Quasi amici
regia di Eric Toledano

 

giovedì 22 agosto
L’onda
regia di Dennis Gansel

 

giovedì 29 agosto
Persepolis
regia di Marjane Satrapi

 

L’ingresso è libero e gratuito. Per informazioni:

biblioteca San Giovanni – tel. 0721-387772; mail biblioteca@comune.pesaro.pu.it; sito www.biblioteca.comune.pesaro.pu.it; profilo Facebook della biblioteca

Comune di Pesaro

Giu 28, 2013 - CINEMA    No Comments

In anteprima su MYMOVIESLIVE! i film della Mostra

 

 

 

La Mostra Internazionale del Nuovo Cinema ha stretto un accordo con MYmovies.it, il primo sito in Italia di cinema per numero di visitatori, grazie al quale sarà possibile vedere in modalità “free” nel canale MYMOVIESLIVE! alcune anteprime della 49a edizione. 

 

Si inizia con due film del concorso Pesaro Nuovo Cinema, giovedì 27 giugno ore 21,30, nel giorno della proiezione al Teatro Sperimentale, L’estate sta finendo di Stefano Tummolini con Stefano Fardelli, Fabio Ghidoni, Ilaria Giachi, Lucia Mascino, Antonio Merone, Nathalie Rapti Gomez, Marco Rossetti, Giuseppe Tantillo, Nina Torresi, e venerdì 28 ore 21,30, in contemporanea con la proiezione all’aperto in Piazza del Popolo, Non lo so ancora di Fabiana Sargentini con Donatella Finocchiaro e Giulio Brogi.

 

Il 18 luglio alle ore 21,30 sarà la volta di uno dei film selezionati nella retrospettiva sul “Nuovissimo cinema cileno”, Violeta Parra – Went To Heaven di Andrés Wood.

 

——————-

 

MYMOVIESLIVE!

 

Debutta nel febbraio 2010 per il lancio del film La bocca del lupo di Pietro Marcello. Un film con distribuzione low budget che necessitava una proposta creativa ed economica. Si pensò a una sala virtuale per permettere a 500 persone di vedere il film su Internet in anteprima tutti insieme nello stesso momento, simulando fedelmente una proiezione al cinema. Per la prima volta in assoluto un film veniva reso disponibile su Internet prima che al cinema.

 

40 anteprime, 20.000 spettatori in streaming e casi di successo come Departures, I fiori di kirkuk, A simple life.
Questi i numeri nei primi mesi di attività della piattaforma streaming che ha rivoluzionato il concetto di

 

visione di un film su Internet, rivisitando il concetto di video on-demand e riproponendo la visione collettiva del film. Anche su Internet. Le Anteprime WEB proposte da MYmovies.it rimangono un forte mezzo di comunicazione apprezzate sempre di più anche dagli esercenti.

Dopo due anni MYmovies.it amplia il panorama dell’offerta cinema in Italia e – oltre alla trasmissione di Anteprime WEB per la promozione low budget di film in uscita in sala e homevideo – distribuisce film che non avrebbero seguito il tradizionale passaggio nelle sale cinematografiche o di piccola distribuzione. Tutte le sere per 365 giorni all’anno, è possibile assistere a una selezione di film inediti con importanti riconoscimenti Internazionali a festival e rassegne.

Mostra Internazionale del Nuovo Cinema

Giu 28, 2013 - CINEMA    No Comments

“Cinema e psicoanalisi”, confronti e incroci nel Cortile di Palazzo Ricci

 

 

Venerdì 28 giugno, alle 20.15, con Matteo De Simone e Gino Ventriglia, moderati da Francesco Selvi. Alla San Giovanni, seminario sulle nuove tecnologie applicate all’arte. Ingresso libero

 


PESARO – “Cinema e psicanalisi, confronti e incroci” è il titolo di un incontro che si terrà a Pesaro venerdì 28 giugno, alle ore 20.15 nel Giardino di Palazzo Ricci (via Sabbatini 32, in caso di maltempo Palazzo Gradari), nell’ambito della rassegna di video arte ed arte multimediale XXX Fuorifestival. L’appuntamento, promosso dalla sezione Marche dell’International association for art and psicology (Iaap), vedrà confrontarsi lo psicoanalista Matteo De Simone (coordinatore della Commissione cultura dell’Associazione italiana di psicoanalisi e presidente sezione romana Iaap) ed il docente di drammaturgia cinematografica al “Centro sperimentale di Cinematografia di Roma” Gino Ventriglia, moderati dal regista e fotografo Francesco Selvi (Iaap sezione Marche). Al centro dell’attenzione, in particolare, il rapporto tra sogno e cinema.

Ma il programma di XXX Fuorifestival prevede per venerdì altri interessanti appuntamenti. Alla Biblioteca San Giovanni, dalle ore 18 alle 20, si terrà il seminario “Le nuove tecnologie applicate alle espressioni artistiche” a cura di Enzo Gentile e Anna Maria Monteverdi, mentre all’Auditorium Pedrotti, alle ore 21, è in programma un concerto con musiche di Beethoven e Mendelssohn. Agli Orti Giuli, alle ore 22, “Eb Enea + Seba – Electronic Music Selection” mentre nel Giardino di Palazzo Ricci, dalle ore 22.30, dj set Lorenzo Badioli.

L’ingresso è libero a tutti gli appuntamenti. Info: www.xxx.fuorifestival. com

 

Provincia di Pesaro e Urbino

Giu 14, 2013 - CINEMA    No Comments

La serie tv THE CHOICE

 

Le riprese dell’episodio pilota/short film della serie tv THE CHOICE, si sono svolte a Pesaro, Tavullia e Montelabbate.

 

Ci piace sottolineare come il cast artistico, a parte la presenza di rilievo dell’attore romano Marco Ciotti, è tutto marchigiano, dall’attrice Natalia Giro che interpreta il ruolo di Francesca a Luca Capezzani che assume il ruolo dell’architetto, dal collega di lavoro del protagonista interpretato da Enrico Mosconi all’allievo di teatro Alessandro Renzi che con tutti i suoi compagni Jessica Ricci, Lorenzo Brunetti e Lorenzo Rondina formano la compagnia teatrale nella quale il protagonista Marco Ciotti insegna, da Aurelio Giovannetti nei panni del Sig Rossi,l’uomo misterioso al maresciallo dei Carabinieri della stazione di Tavullia Sergio Vexina.

 

Tutte le riprese sono state girate in location reali come lo studio di architettura Ap Architetti, l’Alexander Museum, il teatro Accademia, la trattoria osteria Donna Rosa ed in alcune stradine di Pesaro centro.

Anche la troupe è marchigiana dal regista/sceneggiatore/produttore Federico Ciceroni, che ha scritto e diretto l’episodio e creato la serie Tv al Dop Roberto Riccittelli di Macerata, dall’assistente Federico De Marco di Civitanova Marche al fonico Ivan Tonucci di Fano fino all’organizzatore Giorgio Ciceroni di Pesaro.

 

L’episodio è stato girato anche con la collaborazione dell’Hotel Savoy di Pesaro.

 

Un prodotto marchigiano che vuole però avere un respiro nazionale ed internazionale (sarà montata la versione con sottotitoli in inglese per il mercato estero).

Per capire meglio il prodotto terminato entro la fine di marzo alleghiamo la presentazione.

 

 

 PROGETTO

“The Choice” è una serie tv scritta e ideata da Federico Ciceroni. E’ composta da 10 episodi da 42 minuti ciascuno e si colloca nel genere psico-thriller.

Si tratta di una produzione indipendente e low budget che si prefigge lo scopo di realizzare il primo episodio e, attraverso questo, attirare il più possibile l’attenzione non solo di appassionati di serie tv e semplici spettatori, ma anche di finanziatori e reti TV, con la speranza di trovare qualcuno che creda nel potenziale della serie e decida di finanziare l’intera stagione.

”The Choice” non vuole essere una web serie, ma un prodotto cinematografico a puntate da trasmettere in Tv.

 

TEMA

“The Choice” vuole discostarsi dai target classici della TV italiana, attraverso una trama sia ricca di suspense e tensione, ingredienti classici del genere thriller, che di riferimenti alla psicologia e alla filosofia.

I temi portanti del primo episodio e di tutta la serie sono infatti le nostre scelte quotidiane. Ognuno di noi, ogni giorno, prende delle decisioni. Dalla più banale, come decidere di uscire di casa per comprare il latte oppure scegliere se invitare a cena degli amici o meno, a scelte più complesse come se accettare un lavoro o decidersi a dichiararsi alla persona che si ama. 

Per banali o importanti che siano, tali scelte hanno tutte un comune denominatore: coinvolgono noi e le persone che ci circondano, nel bene o nel male. Senza volerlo possiamo cambiare radicalmente il nostro futuro, semplicemente prendendo una decisione.

Accettiamo l’invito di un nostro conoscente a partecipare ad una festa e lì conosciamo una persona che sarà di grande importanza nella nostra vita. Oppure ci fermiamo sulle strisce pedonali per lasciar passare un pedone e quei pochi secondi di sosta in più, faranno sì che noi ci troveremo nel punto esatto e nell’esatto istante in cui un camion perde il controllo, esce di corsia e punta verso di noi.

Ognuno di noi ha un incredibile potere. Quello di cambiare la vita propria e degli altri, prendendo una semplice decisione. Il problema è che nessuno può sapere quali saranno le conseguenze di tale scelta.

 

E’ questo che si troverà a pensare Simone, il protagonista principale di “The Choice”, interpretato dall’attore romano Marco Ciotti. Un grafico pubblicitario, appassionato di teatro e che fatica a trovare il coraggio per dichiararsi a Francesca. Tutto nella sua vita cambia quando trova una busta sul parabrezza della sua auto. Dentro, stampato sul biglietto, un numero di cellulare. Dopo una iniziale indifferenza, Simone decide di comporre quel numero, per pura curiosità e dall’altra parte, una donna risponde semplicemente con un “Mi spiace, ha sbagliato numero.”

Una banale scelta. Una banale telefonata. Ma senza volerlo, Simone ha deciso il destino di qualcuno e da quel momento piomberà in un incubo nel quale ogni sua decisione potrà essere l’ultima.

Ma forse, il caso, non è l’unico arbitro della sua vita.

 

NOTE DI PRODUZIONE

Il primo episodio (che dà il nome alla serie), vede la regia di Federico Ciceroni, autore della sceneggiatura, al suo debutto dietro la macchina da presa. Come protagonisti, oltre al già citato Marco Ciotti, anche Natalia Giro e Luca Capezzani. La direzione della fotografia è affidata a Roberto Riccitelli. Organizzatore di produzione, Giorgio Ciceroni.

Le riprese, che si sono svolte prevalentemente nella città di Pesaro, hanno preso il via il 28 Gennaio e sono terminate il 7 Febbraio.

 

L’episodio pilota è stato girato in digitale con due camere digitali. la Nikon D 800 e la Canon 5D Mark II.

Al termine l’episodio avrà una doppia vita. Potrà essere visto gratuitamente e liberamente da tutti in streaming via internet attraverso un apposito sito internet e inoltre verrà distribuito, con un diverso montaggio e un finale alternativo chiuso, nei maggiori festival di cortometraggi italiani ed internazionali.

 

La produzione si avvale del prezioso contributo dell’Hotel Savoy, nel quale ha alloggiato la troupe, e dell’Osteria Donna Rosa per il vitto di Pesaro.

 

La filosofia produttiva che guida il primo episodio e che vuole guidare l’intera serie è basata sulla consapevolezza che una buona storia intrigante ed accattivante, interpretata da un cast artistico capace e sensibile non necessariamente da rotocalchi, realizzata da una troupe capace ed attenta che usa mezzi professionali non necessita necessariamente di budget ingenti.

 

In questo periodo di austerity la scelta di questi ingredienti non è a discapito affatto della qualità del prodotto e della salvaguardia economica dei lavoratori, ma è quasi una tappa obbligata, anche se nuova.

 

Inoltre ci sembra utile suggerire come con questa serie si possa scoprire e conoscere nuovi territori incontaminati e vergini, ma adatti, utilizzando risorse umane locali ugualmente capaci.

 

Noi abbiamo scelto Pesaro e dintorni, suggerendolo anche come territorio in cui ambientare l’intera serie.

Queste sono aree non abituate a frequenti produzioni cinematografiche ma dove si possono ottenere benefits a vantaggio del budget di produzione.

 

A breve sarà pronto anche il sito della serie realizzato ad hoc in cui sarà possible vedere il film in streaming allo scopo di stimolare l’interesse dei visitatori ed invitarli alla visione dei  prossimi episodi della serie.

 

Contatti:

Giorgio Ciceroni email giorgiocix@tiscali.it

Federico Ciceroni email federicoc83@gmail.com

Feb 19, 2013 - CINEMA    No Comments

Incontro su “Il cinema noir europeo’’

 

PESARO – Incontro su “Il cinema noir europeo’’, nella sala S.Terenzio, venerdì 22 febbraio alle ore 16, con il giornalista e storico del cinema Paolo Montanari. L’iniziativa rientra nella programmazione dell’Anno Accademico dell’Unilt (università per la terza età) collegata con l’Università Carlo Bo di Urbino. “Negli anni Cinquanta, sottolinea Montanari, sarà la Francia a codificare il fenomeno del noir cogliendo, nonostante le varie sfumature che vanno dal “nero’’ più onirico a quello di impronta sociale o documentaristica, quell’ “attitude’’ comune a molti autori nel creare atmosfere pervase di violenza, ossessione e pessimismo. E sempre la Francia con la Nouvelle Vague e con il poliziesco noir a imprimere negli anni sessanta un’accelerazione alla diffusione e alla modernizzazione del noir, espandendone i confini e ponendo le premesse per la sua costante presenza nella storia del cinema, fino ai nostri giorni. Il post noir degli anni sessanta e settanta e il neo noir, a partire dagli anni ottanta, amplificano la natura sfumata di questo “genere’’, che pervade ormai gli ambiti più diversi, dal thriller al dramma, dal western alla commedia’’.

 La conferenza sarà integrata con esempi filmici.

Ingresso libero.

Paolo Montanari

Giu 29, 2012 - CINEMA    No Comments

COME TROVARE LA BELLEZZA ANCHE NEGLI ASPETTI TRISTI DELLA VITA

 

 LA JUBILADA, OPERA PRIMA DEL CILENO JAIRO BOISIER OLAVE

 


PESARO – Al “Cinema in Piazza” ieri sera il direttore artistico Giovanni Spagnoletti ha avuto modo di presentare il quarto film in Concorso,  La Jubilada (The Retired) del cileno Jairo Boisier Olave, un’opera che si confronta con una storia di discriminazione al femminile nella provincia cilena.

 

 

 

Fabiola torna nel suo paesino di origine dopo aver passato alcuni anni a Santiago lavorando come attrice pornografica. Il suo ritorno mobilita ovviamente la piccola comunità che la guarda con circospezione non permettendole di trovare lavoro e anche i rapporti con la famiglia sembrano irrecuperabili. Finalmente un vecchio amico del padre le propone un lavoro in una discarica dove fa conoscenza con il figlio di questi che sembra attratto dalla donna. Complicazioni e fraintendimenti la porteranno a riconsiderare le proprie scelte.

 

 

 

L’opera prima di Boisier si contraddistingue per il forte ritratto femminile che riesce a descrivere, senza primi piani, ma anzi dimostrando grande pudore e rispetto verso il dramma della protagonista, rifiutando il mero ritratto piscologico, ma riprendendola all’interno di un contesto: una scelta che ne fa un punto di vista etico ed estetico.

 

 

Nella conferenza stampa che ha seguito la proiezione del film, Boisier, laureato in sociologia poi innamoratosi del cinema, racconta di aver voluto descrivere la situazione di una ragazza comunque diversa, sia per chi la ammira che per chi la disprezza. La piccola cittadina bigotta nella quale è ambientato il film diventa metafora di un Cile ancora arretrato e periferico. Per il regista, nonostante l’uso limitato di location, l’ambiente è comunque un personaggio importante, simbolo della tragica storia della protagonista che cerca di trovare la Bellezza anche negli aspetti tristi della vita.

Beatrice Terenzi

Pagine:12»