Ago 4, 2014 - GIORNO E NOTTE    No Comments

Come on in ‘50/’60

10583759_527158784084281_92686378_nPESARO – Sarà una festa in perfetti anni ‘50/’60 quella che si svolgerà in viale Trieste il 22 agosto, dalle ore 17 in poi, con il patrocinio del Comune di Pesaro e sponsorizzata da: Yuri +, Geme al mare, Frontemare, Ondina, Buburger, Marrakech, Mabel e Tabaccheria a&r.

Grazie alla direzione artistica di Christian Taro (La Creme), i partecipanti potranno fare un tuffo in quelli che erano i mitici anni ’50 e ’60 in Italia e in America.

A tale scopo, infatti, saranno esposte Auto e Moto originali americane, inoltre non mancheranno le mitiche Vespe, in collaborazione con il Vespa Club di Pesaro e con altri Club del centro Italia, le moto d’epoca, con il Moto Club e con il museo Benelli di Pesaro, le Fiat 500 e le altre auto italiane del periodo.

La festa sarà allietata dallo spettacolo live di Burlesque di Marie Bourbon, vincitrice dell’edizione 2014 di Miss Cirque Burlesque di Riccione.

Sul palco ci saranno due gruppi live pesaresi: Le Rimmel e The Blaise, che faranno musica rock n roll italiana e straniera.

Il Dj set con Dj Mambo da Forlì proporrà vintage music dal ‘45 al ‘65.

Non mancheranno gli spettacoli di ballo, a cura dei maestri della scuola “Pesaro Balla” di Fiorenzo e Ana, che si esibiranno nei generi più significativi dell’epoca.

Nell’ambito della festa sarà possibile trovare oggetti, tattoo, abiti, gadget, vinili, ecc…..

Tutti sono invitati a partecipare, possibilmente indossando abiti a tema. Infatti i negozianti applicheranno sconti o daranno gadget in regalo proprio a chi sarà così abbigliato. L’ingresso è libero.

Rosalba Angiuli

Ago 3, 2014 - info    No Comments

Beautiful, Ridge cambia volto: è Thorsten Kaye il nuovo rampollo di casa Forrester

jitM63ksp6I=--Beautiful, Ridge cambia volto: è Thorsten Kaye il nuovo rampollo di casa Forrester

Dopo 25 anni di onorato servizio presso la sfavillante Forrester Creation, la casa di moda immaginaria della soap opera Beautiful, Ridge Forrester cambia volto: non sarà più Ronn Moss a vestire i panni e le mascelle del pluri sposato e pluri divorziato Ridge. Il bel 62enne, conosciuto a livello internazionale solo ed esclusivamente per la parte nella serie americana, verrà rimpiazzato dal tedesco Thorsten Kaye.

L’addio – Moss, stanco di recitare la parte del rampollo in perenne crisi sentimentale, un anno fa aveva espresso il desiderio di lasciare la soap. Richiesta esaudita con espediente classico. Dopo il milionesimo matrimonio con Brooke se ne va a Parigi il furibondo Ridge, ma non chiarisce se la parentesi parigina sia definitiva o meno. Infine l’annuncio ufficiale: Ridge torna ma con la faccia di un altro.

Lesa maestà – Sorpresa quindi per i fan italiani della serie, che da ieri, venerdì 1 Agosto, hanno assistito all’esordio del bel Thorsten nelle vesti di Ridge. Neanche a dirlo, su Twitter l’hashtag #Ridge è schizzato al primo posto, alla faccia della guerra in Medio Oriente, dell’Ebola e delle riforme costituzionali. Il leitmotiv generale, più o meno sintetizzabile in “come osa” (questo “pesce lesso”), è rimasto in cima ai trend del social network dell’uccellino per tutta la serata di ieri.

Il precedente d’agosto – L’anno scorso, di questi tempi, Beautiful aveva riservato ai suoi spettatori uno dei colpi di scena più clamorosi dell’intera soap, cominciata nel 1987. Fra le braccia dell’altro personaggio mitologico Brooke, moriva la memorabile Stephanie Forrester, interpretata dalla storica attrice Susan Flannery, compianta da mezza Italia, proprio sotto Ferragosto.

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/11666236/Beautiful–Ridge-cambia-volto-.html

Ago 3, 2014 - la tua parola    No Comments

Gaza, l’anticamera dell’inferno – #Percessareilfuoco

“La Striscia di Gaza somiglia sempre più all’anticamera dell’inferno. Al buio, senz’acqua, sotto bombardamenti continui, con i cadaveri sotto le macerie e senza nessun posto dove poter fuggire.
Il mondo assiste attonito, i leader dei principali Paesi esprimono sconcerto. A parte ovviamente Renzi, che è andato fino in Egitto a perorare la causa del soldato israeliano catturato e non ha speso neppure una parola per Gaza. Memoria selettiva.
Bisogna fare qualcosa, dicono tutti. Si, ma cosa? Il M5S qualche idea ce l’ha: abbiamo consegnato nelle mani del ministro Mogherini una mozione per chiedere la sospensione temporanea della vendita di armi dall’Italia allo Stato d’Israele.
E oggi chiediamo l’aiuto di tutti affinché i Paesi europei richiamino il proprio ambasciatore a Tel Aviv e sospendano gli accordi economici: collegatevi al sito www.percessareilfuoco.org/, bastano pochi click per inviare la vostra mail e i vostri tweet ai principali leader europei e al Governo italiano, e per condividere l’iniziativa con tutti i vostri amici.
Non dobbiamo sentirci piccoli e impotenti contro una guerra: possiamo far sentire forte la nostra voce, è importante, facciamolo tutti subito!”.

M5S Camera

Lug 26, 2014 - poesia    No Comments

Arcobaleno

arcobalenoMa….
Magari mi ripeto troppo,
e forse tu lassù
preferisci ascoltare Celentano in cuffia
e non mi senti nemmeno,
ma sono sempre io,
Rosy,
anche se i miei capelli sono più corti ed hanno cambiato colore,
se ho meno voglia di sorridere,
e non vedo un futuro.
Ma….. mai dire mai.
In fondo dentro di me sono rimasta quella ragazza dal maglioncino giallo,
e dal mongomeri arancione,
fresca fresca di studi,
che hai conosciuto alle cinque della sera…. in piazza Minghetti a Bologna,
e poi, dopo, la patitadipendente di Pesaro,
che non vedeva l’ora di prendere l’A14 con armi e bagagli,
per cullarsi sull’onda del mare,
e rimanere legata ad un granello di sabbia,
seguendo il volo dei gabbiani.
Sono quella pazza che intrecciava i fili della nostra vita
e, a seconda del momento,
era volubile o vulnerabile.
Ricordi?
Ero sempre in ritardo,
e avevo mille ritmi da seguire,
la famiglia,
la casa,
il lavoro,
le vacanze……
E mi lamentavo perchè non mi aiutavi mai…..
Spesso ero quella che diceva che sarebbe fuggita via,
magari in cima al mondo,
con una piccola Ka azzurra,
ma che tu tenevi incatenata.
Poi, improvvisamente, in un algido giorno di gennaio
il destino ha modificato il quadro.
Stranamente non ti ho più trovato.
Proprio tu…..
sei stato rapito…..
dalla notte…..
e mi hai lasciata incredula a cercarti nel buio,
in attesa di vederti riapparire,
di sentire la tua voce.
Adesso capisco gli errori fatti,
ma il treno del ritorno è stato cancellato
già da anni…
Come vorrei che mi raccontassi l’epilogo della tua favola
che non conosco ancora
e che narra di quel famoso viaggio,
descrive il bosco dove ti sei perso,
ed il lupo cattivo che ti portato via.
Credo che avrai avuto paura,
ma adesso sarai tranquillo
nel tuo rifugio,
tra le colline romagnole,
davanti alla rocca,
lontano dal mare,
o più in alto….
chissà….
Ricordo che dopo un po’ tempo dalla tua partenza c’è stato un temporale
e poi l’arcobaleno.
Sì ho capito,
era una tua maniera per abbracciarmi
e per dirmi che nonostante tutto
ci saresti sempre stato
con i tuoi giornali,
il tuo Bologna,
la tua collezione di monete,
il tuo vino preferito,
le tue manie,
le tue discussioni,
e….. con le tue amate scarpe.
Buffo no?
Con le tue scarpe sulla vetta del mondo.

Rosalba Angiuli

Lug 26, 2014 - poesia    No Comments

Full immersion

10338789_10203728069232610_1636032481129589035_nNel presente vivo,
analizzando le immagini del mio film,
giocando con le emozioni
che si traducono in parole.

Nel presente penso
e non riesco a dimenticare il passato
tatuato nell’anima,
anche se vorrei…

Full immersion…
full immersion in me
in me con te
e senza di te.

Meglio così?
E’ una risposta che aspetto,
nel tentativo di capire
l’irrazionalità del nostro essere stati
e del nostro divenire.

Rosalba Angiuli

Lug 26, 2014 - poesia    No Comments

Questa è la mia vita

39722_1522713838176_5161134_nQuesta è la mia vita,
quella di una donna.
Sono una mitica illusione,
un frenetico via vai,
un vortice infinito
di occasioni perdute,
poche volte ritrovate,
di idee strampalate,
ogni tanto dolci e profumate.
Di sogni mai vissuti,
di lacrime strappate,
di amore
che non sempre fa rima con cuore.
Di teneri bisbigli,
di saggi consigli.
Questa è la mia vita,
veloce come il vento,
come un battito d’ali,
come un temporale estivo.
Questa è la mia vita,
quella di una donna.

Rosalba Angiuli

Lug 26, 2014 - poesia    No Comments

Pensieri e parole

fotobilli130

Il tempo è passato in fretta

Ma solo adesso me ne accorgo…

Io volevo …volevo…volevo…

Fuggire

Speravo di raggiungere altri orizzonti…

Sono tornata qui

E non immaginavo

Che non avrei ricordato il passato

Ma che avrei ancora aperto il cuore

Senza guardarmi indietro


SOLA

Sola con me stessa

Resto in attesa di sentire la tua voce

Che mi fa provare ancora emozioni

E rimango qui

Accoccolata…

Con i miei pensieri dentro

Di eterna ragazza

Che non vuole invecchiare

Mentre il passare del tempo

Deposita su di me un velo di cipria sottile …

QUEI TEMPI

Erano belli quei tempi

Di quando ero bambina

Non sapevo cosa fosse la vita

E circondata di affetto

Mi facevo cullare da affettuose braccia.

Dove siete bei tempi?

Le immagini sono sbiadite

Non ho più ricordi

E giro attorno a me stessa

Nella stanza vuota

In attesa di ballare ancora

E provare nuovi sentimenti

TU

Tu…

Non immaginavo che ti avrei trovato dietro l’angolo

Tu che sai farmi ridere

Tu che sa ascoltarmi

Tu che rispetti i miei silenzi

E mi dai saggi consigli

Tu…

Per fortuna ci sei

Mi basta sentire la tua voce

Per percepire il tuo calore…

E per sapere ancora cosa significa amore


FUOCHI ARTIFICIALI

Nella mia mente brillano fuochi artificiali

Colori gioiosi di una notte estiva

Così tu mi esplodi dentro

Con la stessa intensità

Con la stessa solarità

E rapisci particelle di me

Che rimangono attaccate alla tua pelle

Come fossero polvere di stelle…

RITUALI

Buongiorno amore

Come stai?

Ti amo tanto

E ti amerò per sempre

Un bacio dolce

A domani

Vivo sospesa in attesa dei tuoi messaggi

In attesa della tua voce.

Lo so

Tutto ciò è banale

Ma per me è vita…

Dimmelo

Dimmelo ancora

IERI, OGGI, DOMANI?

Ieri, oggi, domani?

Fermiamoci al presente

Viviamolo giorno per giorno

Come se fosse il nostro futuro

Viviamolo contenti

La vita è un’altra

E quello che eravamo…

Ma cosa eravamo?

I ricordi se li è portati via il mare


COSE BELLE

Sono cose belle i tuoi sorrisi

Sono cose belle le tue mani

Tra me e te magnetismo

E nella notte le parole si rincorrono

Ci fanno sognare

Un nuovo domani

Non per sopravvivere

Ma per vivere ancora

Sotto una polvere di stelle

Così andiamo avanti

E’ congiunzione astrale


CIAO

Tienimi con te

Aprimi il tuo cuore

Fammi rifugiare in un angolo della tua mente

Non dimenticarmi

Non dirmi addio

Ma salutami con un ciao

MURI

Non perdere il senso immenso della vita

Anche se attorno vedi solo muri

Guarda avanti

Guarda oltre le barriere

Sorridi

E a modo tuo

Rincorri la felicità

CHE GIORNO E’?

Non so neppure che giorno è

Ma so che è bello se tu sei con me

Tutto è dolce se l’amore c’è

Rimani

E sarà per sempre

ARMI AFFILATE

A volte perdo la bussola

Inseguita dai miei pensieri

Poi riprendo ad andare avanti

Senza paura

Arriverò alla meta anch’io

Mi difenderò dai pirati con armi affilate

Resisterò a tanti venti che soffieranno sul cuore

E ritroverò la via

Nell’aria

Dove c’è profumo di te

Rosalba Angiuli

Lug 25, 2014 - poesia    No Comments

Lei

281937_4488403018552_1404090330_nLei….. voleva sentirsi donna
e pensava di poter passare fra forti braccia
qualche secondo di vita….
vissuta tra musica e sogno.
Lei….. immaginava che sarebbe stato bello
essere protagonista di quegli attimi
che forse avrebbe ricordato per sempre.
Ma qual’era il segreto per crescere
e far sì che tutto diventasse realtà?
Come poteva farcela da sola
se tutto si allontanava
quasi come una bolla di sapone soffiata via da un bambino?
Lei aveva amato quella bolla
ma non era riuscita a fermarla
e non riusciva a consolarsi
così riponeva i suoi sogni
e smetteva di giocare.

Rosalba Angiuli

Lug 24, 2014 - poesia    No Comments

La parola

40575_1522705597970_7886067_nLa parola attrae…
può essere amica,
ma anche grande nemica.

La parola avvicina…
ma può anche separare.

Semplice o ricercata,
scava nel profondo…
rivela…
ma puo’ anche nascondere tante verità.

La parola sussurrata…
parlata…
urlata…
può correre tra le righe,
liberare la mente,
fare intravedere altri spazi,
fare sognare altri orizzonti,
oppure può fare ritornare ai vecchi mondi.

La parola…
è come un tratto…
dolce o graffiante,
come una goccia…
che…
piano piano…
affabulatrice…
scolpisce la vita.

Rosalba Angiuli