Browsing "eventi"
Lug 8, 2015 - eventi    No Comments

ARRIVA A CATTOLICA L’EVENTO DA GUINNES DEI PRIMATI

Roberta Mancino 1

PIÙ DI 30 PARACADUTISTI FREESTYLE DA TUTTO IL MONDO ATTERRERANNO IN SPIAGGIA
VOLI MIRABOLANTI E OSPITI SPECIALI TRA CUI ROBERTA MANCINO E VIC DI RADIO DEEJAY
DOMENICA 12 LUGLIO PRESSO IL LAMPARINO BEACH | L’APERITIVO CON IL NASO ALL’INSÙ

Sarà una domenica molto speciale nonché un’occasione rara quella del 12 luglio sulla spiaggia de Il Lamparino Beach, sul Porto di Cattolica. A renderla unica un aperitivo spettacolare ideato da Birra Viola, con sede a Cattolica, birra che ha iniziato a rappresentare un vero e proprio stile di vita e che racchiude un mondo di grande carisma, come il suo fondatore, il creativo ed eclettico Maurizio Arduini.

L’evento, dal nome L’APERITIVO CON IL NASO ALL’INSÙ, prevede un grandissimo show, di portata internazionale, si potrebbe dire da guinness dei primati, che coinvolgerà più di 30 paracadutisti virtuosi e di grande esperienza, con all’attivo dai 1.000 ai 14.000 lanci e che atterreranno sulla spiaggia de Il Lamparino alternati da voli acrobatici a cura di ALIMARCHE, l’Associazione Sportiva conosciuta internazionalmente come Skydive Fano.

ALIMARCHE Skydive Fano, fondatrice dell’omonima Scuola di Paracadutismo Sportivo riconosciuta dall’ENAC sin dal 1988, conta circa 100 soci e numerosissimi partecipanti provenienti da tutta Italia. L’impegno e l’amore per il paracadutismo dimostrati, hanno consentito il successo delle attività aeronautiche che si svolgono sotto l’egida del CONI.

Tutto questo in collaborazione con Turbolenza, incredibile realtà riconosciuta e stimata in tutto il mondo per la sua specialità e maestria nei voli umani più estremi e spettacolari – www.turbolenza.com. Durante questa domenica sarà infatti possibile assistere a svariate specialità del lancio con il paracadute, per restare letteralmente senza fiato.

Non mancheranno, durante la giornata, djset di musica per balli trascinanti e ospiti molto speciali, come la bella atleta Roberta Mancino, modella e paracadutista italiana, con all’attivo circa 9.000 lanci di freestyle e parallelamente importanti esperienze nel mondo della moda: ha lavorato per anni con Marco Glaviano, è stata protagonista del celebre calendario di Max, è apparsa più volte sulle più note riviste, da Vogue e Vanity Fair al New York Times. In un sondaggio tra i lettori di Men’s Fitness è stata scelta come sportiva più bella del mondo.

Domenica 12 luglio, all’Aperitivo con il naso all’insù, oltre a Roberta, che si esibirà atterrando sulla spiaggia de Il Lamparino, sarà presente anche Vittorio Lelli, in arte VIC, direttamente da Radio DEEJAY, amico ed estimatore di Birra Viola ma anche appassionato paracadutista con oltre 1.000 lanci all’attivo! VIC interagirà come speaker e si troverà a parlare dunque di un argomento che ama e che conosce molto bene, richiamando con la sua nota voce il network numero uno in Italia.

Alle 18.30 il primo lancio e sarà decisamente un’avventura tutta da vivere, volando e gustando Birra Viola. Un evento per il quale varrà la pena dire “Io c’ero”.

Il Lamparino – Piazza del Tramonto, 47841 Cattolica, Emilia-Romagna, Italy.
Tel. 0541963296

Feb 23, 2015 - eventi    No Comments

Francesca Guidi, progetto “Identità violate”

10382172_926469230720240_3381558941252305681_n(1)

Un viaggio profondo nell’animo umano rappresentato in varie forme d’arte, attraverso un percorso sensoriale ed emotivo per trasmettere un messaggio sulle ALI DELLA SPERANZA……..

PESARO – E’ riuscita a catalizzare l’attenzione di tanti Artisti con la sua straordinaria capacità di comunicare e con la sua arte dei Led. Parliamo di Francesca Guidi, l’Artista Pesarese formatasi all’ Istituto d’Arte Mengaroni. Francesca ha dedicato la prima parte del suo percorso di vita alla famiglia, ma sempre con la pittura nel cuore, un pensiero positivo al quale aggrapparsi nei momenti difficili.
Poi nel 2011, Lidia Ferri, altra Artista Pesarese apprezzata a livello Internazionale, le ha dato l’opportunità di riavvicinarsi alla sua Arte dopo anni di buio dalla prima mostra, fatta con successo quando aveva 20 anni.
Dal 2011 in poi, la strada della Guidi è stata tutta in ascesa e le ha permesso di cogliere tanti successi, esponendo in più location, sia in Italia che all’estero.
Fondamentale per lei è stata una prima partecipazione a Roma per il IV Festival Internazionale Della Pace e Dialogo tra i Popoli e le Religioni, presso l’Ambasciata dell’Iraq per la Santa Sede, in seguito all’opera commissionatale per l’Ambasciatore S.E. Habeeb Mohammed Hadi Ali Al-Sad, con il quale è nata subito una profonda stima.
All’Ambasciatore Francesca ha confessato di avere un’immagine distorta del suo paese, lui le ha chiarito con semplicità tanti aspetti politici, territoriali, culturali che lei non conosceva.
Le ha parlato della situazione in Iraq, facendole presente come questo popolo, ricco di storia e di cultura, sia sempre stato sottomesso da interessi di altro tipo che invadono con violenza e prepotenza la vita delle persone.
Tutto ciò ha permesso a Francesca di riflettere sulla sua vita e le ha dato la possibilità di rispecchiarsi nel dolore degli iracheni, nella violenza subita dall’invasore che vuole rubare l’anima e l’essenza di una radicata identità; ha apprezzato e ha capito cosa la lega a questo paese: i colori, le linee dell’architettura, i profumi delle spezie, la forza ed il coraggio di rialzarsi, combattendo con dignità le battaglie.
Da quell’esperienza tante altre esperienze positive, sia a livello Nazionale che Internazionale, poi la grande idea di una Kermesse Itinerante, dal titolo “Identità Violate”,quasi per esorcizzare il dolore del suo vissuto, che partirà da Pesaro, e precisamente dai Musei Civici, Palazzo Toschi Mosca, Piazza Vincenzo Toschi Mosca 29, l’8 marzo 2015, per toccare in altre date: Porto Sant’Elpidio, Aquino, Bevagna, Milano, con una tematica dominante, appunto quella della violenza e della violazione dei diritti umani.
L’evento pesarese sarà suddiviso in due parti (mattina e pomeriggio), alle quali parteciperanno tante Personalità e numerosissimi Artisti, tra cui anche Poeti e Scrittori. Interverranno, infatti, Relatori che si esprimeranno sul Tema legato alla Violazione dei Diritti Umani, a tale proposito verrà proiettato un cortometraggio animato a tutela dei non udenti, affiancato dalla Mostra Mnifesto Fotografica legata alla violazione dei diritti umani in Iraq, il tutto intervallato da perfomance che avranno come filo conduttore le varie forme di Comunicazione attraverso l’Arte. Gli Ospiti d’Onore varieranno di location in location, il tutto con l’obiettivo di scuotere le coscienze e portare un messaggio sulle ali della speranza.
Parte del ricavato del catalogo e delle cartoline di “Identità violate”, sarà devoluto in beneficienza.
Violenza, consapevolezza e rinascita sono, dunque, i denominatori comuni dei tanti Artisti che hanno aderito con le loro opere a questo ardito progetto.
Non resta che ringraziare Francesca Guidi per aver saputo coinvolgerli in questa grande avventura.

Rosalba Angiuli

Ott 3, 2014 - eventi, Senza categoria    No Comments

Creato il catalogo 2014/15 di Cucó Costumi

img_0240PESARO – Continua l’espansione di Cucó Costumi, l’azienda pesarese di Marines Mascarello e Pietro Olivieri che, con l’originalità e la ricercatezza del particolare, sta conquistando il mondo dei Social e non solo.

Il primo Ottobre 2014, Aqaba Beach, lo splendido bar/ristorantino ha fatto da cornice alla creazione del catalogo 2014/015 che presenterà la nuova “capsule collection” di Cucó Costumi.

Oltre al set fotografico, a breve sarà disponibile il video del backstage.

img_0164Lo staff (nella foto) che ha realizzato l’evento:

Organizzazione: Eleonora Marcelli, Marcello Del Canto

Regia: Michele Musto

P.H: Camilla Tenti

Trucco: Araba Fenice di Perla Filippini

Marchio: Cucó Costumi

Location: Al “Aqaba Beach”

Rosalba Angiuli

Ago 5, 2014 - eventi    No Comments

Presentato il XXXV Rossini Opera Festival

pasqua2014000
PESARO – Presentato oggi 4 agosto il XXXV Rossini Opera Festival all’Alexander Museum Palace Hotel. Oltre alla Direzione del Festival, hanno partecipato: il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, presidente del Festival, e il vicesindaco Daniele Vimini, il presidente della Fondazione Rossini Oriano Giovanelli, l’assessore regionale a Bilancio e Cultura Pietro Marcolini, il presidente del Conservatorio Maurizio Gennari e il presidente emerito Giorgio Girelli, i rappresentanti di Orchestra Sinfonica Rossini e Filarmonica Rossini, ensemble pesaresi presenti quest’anno al Festival, il presidente dell’Ente Concerti Guidumberto Chiocci, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Gianfranco Sabbatini, il presidente Aspes Luca Pieri, e il maestro Giacomo Sagripanti, marchigiano di origine, che dirigerà Il barbiere di Siviglia.

“Il nostro è un festival ideologico” ha affermato il Sovrintendente Mariotti “che persegue da sempre la sua missione di restituzione al mondo dell’opera di Rossini. Quest’anno infatti sono in programma, tra opere e concerti, ben tre edizioni critiche realizzate dai musicologi della Fondazione Rossini: Aureliano in Palmira, la Petite messe solennelle e le Sei sonate a quattro. Dietro questa immagine di rigore musicologico, però, il nostro festival nasconde uno stretto legame con la città e le sue istituzioni culturali ed economiche. Quanto al rapporto con la Regione, è fitta la collaborazione ad iniziative comuni: solo quest’anno esse hanno interessato operatori giapponesi, sudcoreani e russi”.

Da parte sua l’assessore Pietro Marcolini ha posto l’accento sul legame tra qualità e gestione oculata: “Questa estate, nella nostra regione, saranno organizzate circa 400 iniziative alla settimana, il che testimonia da un lato la vitalità della nostra terra e dall’altro, ovviamente, rende inevitabili delle scelte da parte della Regione su quali iniziative sostenere e quali no. Il discrimine deve essere sempre più quello della qualità e, al contempo, quello della puntuale rendicontazione dell’utilizzo delle risorse. Anche quest’anno il Rof presenta, accanto al suo programma di alto livello e prestigio, un dettagliato Bilancio sociale che attesta con precisione tutto ciò che c’è dietro gli spettacoli di successo presentati nei teatri. Ciò evidenzia un modello di gestione virtuosa sia dal punto di vista artistico che economico”.

Infine il sindaco e presidente del Rof Matteo Ricci si è così espresso: “Il Rof segna il livello di civiltà e, allo stesso tempo, il livello culturale del territorio. Non solo: è una vera e propria azione anticrisi. Racchiude lavoro, professionalità, valore economico, visibilità della città. I numeri che il Festival è riuscito a raggiungere sono molto importanti, anche in termini di indotto. Tanto più preziosi in una stagione estiva anomala come quella che stiamo vivendo. Il Rof ha sviluppato una strategia di comunicazione efficace, che negli anni ha prodotto grandi risultati. Pensiamo solo alle centinaia di giornalisti stranieri accreditati. La città deve prendere esempio dal Rossini Opera Festival, anche in termini di marketing. Mettere Rossini e il Rof al centro della valorizzazione del territorio è la sfida che ci attende. Lavoriamo insieme per arrivare al riconoscimento Unesco di ‘città della musica’. Può essere il vero valore aggiunto. Il programma è di altissimo spessore, nonostante le ristrettezze e i tagli. Dal Rof si riparte, alla ricerca della bellezza. Vogliamo scommettere sul patrimonio culturale e artistico, partendo dalla nostra storia per rilanciare verso il futuro».

Rosalba Angiuli

Pagine:1234567...166»